gp-nurburgring:-hamilton-come-schumacher:-chi-e-il-piu-forte?-michael-leader,-lewis-nuovo

Hamilton come Schumacher. Vittorie: 91. Un record dato per irraggiungibile al termine di una epoca rossa indimenticabile, eguagliato in Germania, casa Schumi, da un campione destinato a fissare numeri impressionanti nella storia motoristica, di nuovo dati per non ripetibili dai piloti che verranno.

È il momento delle comparazioni, ovviamente, anche se ogni paragone è impossibile trattandosi di un mondo dove la tecnologia, propria e degli avversari, riveste un ruolo dominante. Lewis somiglia a Michael nella declinazione del talento, nella determinazione che distingue i fuoriclasse, l’attitudine che porta un fenomeno ad occuparsi di ciò che può essere migliorato, senza rinunciare, senza accontentarsi un solo attimo delle proprie, rilevanti qualità.

Schumacher forse più leader, più concentrato sul proprio lavoro anche se Lewis continua ad essere un uomo-squadra pur dedicando interessi e attività ad altro, secondo carattere e costume della propria generazione, molto più agganciata e attratta degli strumenti di comunicazione disponibili. Fanno coppia ora, faranno coppia tra qualche settimana di nuovo, quando Hamilton raggiungerà Schumacher a quota 7 titoli Mondiali.

Per chi ama la Ferrari non un giorno memorabile vista la difesa debole del vecchio primato di Michael, visto che Schumi continua a correre nella fantasia di ogni appassionato. Ma, insomma, avere a che fare con un fenomeno nuovo, dopo aver gioito e goduto insieme a Schumacher rappresenta un lusso per chiunque. Così, Mick che consegna a Lewis il casco di suo padre, unisce e commuove, cacciando in un angolo remoto confronti e discussioni. Peccato che il casco fosse quello usato da Michael con la Mercedes ma è anche vero che la Mercedes è stata l’ultima macchina di Schumacher e che la Mercedes ha avuto un ruolo decisivo nel cammino trionfale di Re Lewis. Dunque, bene così.

11 ottobre 2020 (modifica il 11 ottobre 2020 | 20:40)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *