Firenze News

Via dei Neri, folla a pranzo e a cena Ma le mascherine solo dopo le 18

via-dei-neri,-folla-a-pranzo-e-a-cena-
	ma-le-mascherine-solo-dopo-le-18
coronavirus

20 agosto 2020 – 10:26

Tutti in coda per la schiacciata: precauzioni solo la sera

di Antonio Passanese

Né distanziamento, né mascherine. In via dei Neri, gli aficionado della schiacciata sono tornati a comportamenti che fino allo scorso anno ci sembravano del tutto normali mentre oggi non lo sono più. Tutti vicini, appiccicati — alcuni giovani in coda, a dir la verità, provano a rispettare le misure anti Covid ma vengono trattati dai più come degli alieni — senza alcuna timore di poter contrarre il virus da chi li precede o da chi gli è dietro. Questo va in scena, tutti i giorni a ora di pranzo in Borg’Unto, dove si ritrovano migliaia di persone che pur di addentare uno dei panini più recensiti al mondo sono disposti a correre qualsiasi rischio. E poco importa se i (pochi) residenti oramai non escono più di casa per paura di quella folla, che da settimane ha occupato i loro marciapiedi, gli ingressi delle abitazioni. Lunedì, per esempio, la coda arrivava fino a metà di via del Leone, mentre ieri si contava più gente in attesa davanti all’«Antico Vinaio» che agli ingressi delle Gallerie degli Uffizi o dell’Accademia. «Qui ogni giorno, dalle 13 in poi, si creano assembramenti di 400-500 persone di cui non sappiamo nulla, e dunque potenzialmente pericolose, e non si vede neanche un vigile che controlli il rispetto delle misure anti Covid — denuncia Giampaolo Castelli, residente di Borg’Unto e presidente dell’associazione per il decoro di Santa Croce e via dei Neri — Gli interessi di un singolo non possono prevalere su quelli di una comunità. Soprattutto se parliamo di salute pubblica. Dove sono quelli che dovrebbero fare rispettare le regole?». Se a ora di pranzo il Covid-19 sembra solo un lontano ricordo, allo scoccare delle 18 (ora in cui entra in vigore, fino alle 6 del mattino il Dpcm del governo che obbliga tutti a indossare la mascherina all’aperto) in via dei Neri tutto cambia. «Indossate la mascherina altrimenti qui non potete stare», ripete come fosse un mantra lo steward dell’Antico Vinaio. E i clienti, pur di non rinunciare a quella schiacciata che trasuda olio, obbediscono immediatamente. Anche perché dopo le 18 spuntano pure i vigili.

20 agosto 2020 | 10:26

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *