Sport

Valentino Rossi in MotoGp fino a 43 anni: farà altre due stagioni con la Yamaha Petronas

valentino-rossi-in-motogp-fino-a-43-anni:-fara-altre-due-stagioni-con-la-yamaha-petronas

Valentino Rossi correrà (almeno) fino alla stagione 2022, quando avrà 43 anni. L’indiscrezione della Gazzetta dello sport — che parla di firma già avvenuta fra il nove volte campione del mondo e la Casa di Iwata, con annuncio in programma a Jerez nel weekend 17-19 luglio che segnerà l’avvio della stagione — ci racconta di un pilota che ha preso la grande decisione: il suo futuro a breve termine è ancora in moto, e dove sennò? Come si sapeva, Valentino non proseguirà con il team ufficiale, dove il suo posto è stato preso dall’astro rampante Fabio Quartararo, ma con il team satellite Petronas in coppia con l’allievo e amico Franco Morbidelli: l’impegno siglato parlerebbe di una stagione (la 2021) più un’opzione per la seconda (2022) e la moto naturalmente sarà la M1 ufficiale, in tutto e per tutto uguale a quella dei piloti del team factory (con Quartararo resta Vinales).

Si risolverebbe così un dilemma che sembrava dovere agitare l’avvio di stagione 2020 previsto per il 19 luglio a Jerez. «Decideremo se continuare dopo le prime gare», era infatti il refrain di Rossi e del suo entourage in queste settimane. Invece la scelta è arrivata: un sì per l stagioni numero 26 e, forse, 27 nel Motomondiale, dove aveva esordito nel 1996. Evidente che, in pieno Rossi style, non si tratterà di passerella o di un correre per correre. L’idea principale è divertirsi, togliersi qualche soddisfazione da podio o da singola gara e magari insidiare il record di Gp vinti di Giacomo Agostini (Rossi è a meno 7, durissima ma non fantascienza). L’idea del decimo titolo invece, sempre più complicata visto lo strapotere Marquez e il livello degli avversari, non è un’ossessione ma un’eventuale opportunità che Valentino vuole essere pronto a cogliere come fece quasi nel 2015. La scelta dice che la testa è sempre la testa. Se il fisico, e soprattutto la moto, corrisponderanno al pensiero, Valentino sarà ancora protagonista. Nell’era della MotoGp in emergenza e senza pubblico, questo è pura benzina per tutti.

10 luglio 2020 (modifica il 10 luglio 2020 | 07:44)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *