“Tutti gli italiani rubano”: le risposte dell’Inps e l’assurdo errore

“tutti-gli-italiani-rubano”:-le-risposte-dell’inps-e-l’assurdo-errore

Di seguito riportiamo una storia tanto assurda quanto vera. Ecco gli orrori della burocrazia, un enorme macigno che gli italiani si trascinano dietro. Non solo Luigi è ‘vittima’ dell’errore, ma si è anche sentito dire, quasi come una sorta di giustificazione che “tutti gli italiani rubano”!

“Buongiorno Gianluigi, scrivo perché sono esasperato dalla burocrazia incompetente italiana. Sono Luigi. Dal 31 dicembre scorso sono Isopensionato.

Il che significa che Enel società per cui lavoravo versa i soldi a INPS per girarli al sottoscritto come importo pensionistico. L’INPS che già si sapeva avere tempi biblici per risolvere i problemi, ha impiegato circa sei mesi a iniziare a corrispondere quanto dovuto (questo comporta un guadagno di interessi da parte di INPS irregolare considerando che come me hanno subito lo stesso trattamento almeno 200 miei colleghi).

Corrispondenza con Direzione Generale INPS dove mi veniva risposto che aspettavano i codici dalla DIREZIONE GENERALE INPS. Nel frattempo, e qui cade l’asino, a settembre ho scoperto di avere un FERMO AMMINISTRATIVO, sull’auto di proprietà (FORD MONDEO del valore di 1.000 euro circa) di oltre 12.000,00 euro dovuti per l’80% a debiti INPS e 15% per errori nel 730 del 2014.

L’INPS per un errore ha creato una mia doppia posizione contributiva dal 2016 in quanto avevo riqualificato il mio patentino di agente immobiliare che era superato per le leggi istituite nel 2013. Attività mai svolta dal sottoscritto in quanto per tutti gli anni dal 2017 al 2020 ho continuato a lavorare per di più prevalentemente all’estero.

Un amico consulente (Olindo) prendendo a cuore la mia situazione ha fatto accesso al sistema chiedendo la revisione a fine ottobre.

Da fine novembre Olindo non vede più la mia posizione in INPS e mi ha consigliato di chiamare il call center. Telefonando ho chiesto di avere una dichiarazione per poter accedere all’AGENZIA delle ENTRATE e revisionare la cartella esattoriale ricevuta tramite il call center, che indica quanto comunicatomi da Olindo, cioè l’impossibilità di vedere la mia posizione. Ma successivamente ricevo un SMS da INPS in cui mi si dice che in realtà la mia posizione è ancora esistente.

Inoltre cosa ancora più pazzesca, proprio nella mala cultura italiana, da chi lavora in INPS mi viene detto TUTTI GLI ITALIANI RUBANO è giusto massacrare i cittadini onesti. Chiedo se possibile un intervento da parte sua per aiutarmi a risolvere un problema senza vie di uscita. Grazie. Cordiali saluti. Luigi.

N.B.: Ho tutti i documenti, PEC e vario di interlocuzione con INPS”