torna-evento-benefico-di-andrea-bocelli-celebrity-adventures

Torna evento benefico di Andrea Bocelli Celebrity Adventures

Dal 28 luglio, tra ospiti Michael Bolton, Paul Anka, Baglioni

(ANSA) – ROMA, 25 LUG – Torna uno dei più grandi eventi benefici al mondo promosso da Andrea Bocelli: Celebrity Adventures, tre serate, 28 luglio, 30 luglio e 1 agosto, che quest’anno avranno come scenario la Toscana. Il tenore porta avanti la tradizione inaugurata nel 2014 con la Celebrity Fight Night e ospita nella sua terra grandi nomi, uniti nel segno della beneficenza. Tra questi Claudio Baglioni, Vanessa Hudgens, Nathalie Emmanuel Michael Bolton, David Garrett, Paul Anka, Franc D’Ambrosio, Tony Renis, HAUSER, Bebe Vio, Pago, Chiara Galiazzo, Carlo Bernini, Kris Reichert ed altri grandi ospiti internazionali. Obiettivo dell’evento è quello di raccogliere fondi per i progetti benefici promossi dalla Andrea Bocelli Foundation, che destinerà i proventi derivanti dalle serate di Celebrity Adventures in Italy 2022 a progetti educativi in Italia e ad Haiti nell’ambito del programma di intervento “Break the Barriers”, in linea con la mission della Fondazione di offrire opportunità di empowerment a persone e comunità in situazioni di povertà, analfabetismo, malattia ed esclusione sociale, per il superamento di ogni barriera che ostacoli l’espressione del potenziale di ciascuno. In particolare, ABF destinerà i fondi raccolti al nuovo progetto inaugurato a San Ginesio, nelle Marche, per l’Istituto Superiore per l’Industria e Artigianato, la cui struttura precedente è andata distrutta dallo sciame sismico che ha colpito il Centro Italia nel 2016.

    In Italia, ABF continuerà a operare per offrire accesso a un’istruzione di qualità anche ai bambini ospedalizzati attraverso i linguaggi innovativi quali arte, musica e digitale.

    Ad Haiti, ABF continuerà a garantire l’accesso all’istruzione agli oltre 3.000 studenti delle sue 5 scuole di St. Philomene, St. Augustin, Notre Dame du Rosaire, Manitane Dame Marie e St.

    Raphael, ad assicurare un salario a tutto il personale didattico e a offrire i trattamenti medici necessari a tutti i bambini.

    (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.