politica

Scuola, Salvini annuncia la mozione di sfiducia per Azzolina

scuola,-salvini-annuncia-la-mozione-di-sfiducia-per-azzolina
politica

27 agosto 2020 – 16:34

Il leader della Lega: «La scuola italiana merita di meglio. Azzolina bocciata!». Il Carroccio lavora al testo, mentre il M5S fa quadrato intorno alla ministra: «Solo propaganda basata su fake news»

di Gabriele Genah

Scuola, Salvini annuncia la mozione di sfiducia per Azzolina

Matteo Salvini ha deciso di presentare una mozione di sfiducia nei confronti della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. Ad annunciarlo è lo stesso leader della Lega, che spiega: « Alla riapertura dei lavori presenteremo una mozione di sfiducia a nome di 8 milioni di studenti e famiglie, di un milione di insegnanti, dei presidi e del personale scolastico tutto. La scuola italiana merita di meglio. Azzolina bocciata!».

L’attacco frontale era partito già in mattinata via social, quando Salvini ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un sondaggio sulla ministra, accompagnato dalla scritta: «La maggioranza assoluta degli italiani vuole le dimissioni della Azzolina. Tu che ne pensi?». I quasi 20 mila commenti al post sono stati interpretati dal leader del Carroccio come il segnale per l’inizio delle ostilità parlamentari.

In una nota Salvini spiega le ragioni per le quali intende procedere nei confronti della ministra: «Assumere le migliaia di insegnanti precari che, da anni, già lavorano nelle scuole coi nostri figli. Stabilizzare almeno 20.000 insegnanti di sostegno per non lasciare indietro i bimbi disabili. Collaborare con le scuole pubbliche-paritarie per trovare le 10.000 aule mancanti. Dotare tutte le scuole di termoscanner, per misurare la febbre ai bimbi all’ingresso. Dimenticare la mascherina obbligatoria per i bimbi in classe, una inutile e pericolosa follia. Smetterla di giocare coi banchi con le rotelle, di litigare con sindacati, presidi, insegnanti, governatori e famiglie. Queste le proposte della Lega. Il ministro è in grado di attuarle? No».

Per ora oltre all’annuncio non c’è nulla di ufficiale. La Lega starebbe lavorando in queste ore a una bozza che nemmeno gli alleati di FdI e FI conoscono. «Stiamo lavorando al testo», conferma il capogruppo del Carroccio al Senato Massimiliano Romeo, che assicura: «Ne parleremo presto con i nostri alleati per confrontarci». E proprio dagli alleati arrivano le prime reazioni favorevoli all’iniziativa, come quella del senatore di FI Francesco Giro: «Condivido l’appello sulla scuola di Salvini, concretissimo e soprattutto calato nella realtà e nella verità. E unendomi alla Lega voterò la mozione di sfiducia ad una non-ministra Azzolina, assolutamente inadeguata e imbarazzante».

Il M5S intanto fa quadrato intorno alla sua ministra. Nella pagina Facebook del Movimento si legge: «Matteo Salvini tira fuori l’ennesima mossa propagandistica e annuncia di voler sfiduciare la ministra che ha portato 7 miliardi alla scuola italiana in sette mesi, dimenticando che il suo partito e le altre forze di centrodestra quando erano al governo di miliardi ne hanno tagliati 8,5 in un colpo solo. Una sfiducia basata su fake news, vuota propaganda e insulti». Anche la senatrice del Movimento Elisa Pirro commenta: «Con la solita demagogia da quattro soldi, Matteo Salvini ha annunciato di voler sfiduciare la ministra della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina. Si tratta dell’ennesima trovata di chi in passato ha sostenuto governi che hanno letteralmente devastato la scuola pubblica: un escamotage con mesti scopi di campagna elettorale. Non va dimenticato inoltre che non prendiamo lezioni di politiche da chi come Salvini fa l’irritato di fronte alle regole da rispettare, e continua a farsi dei bagni di folla senza indossare la mascherina, in barba a ogni minima precauzione»

27 agosto 2020 (modifica il 27 agosto 2020 | 16:35)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *