Cultura Gastronomia

San Miniato: Caccia al tartufo anti-Covid. Riapre anche la stagione del tartufo estivo.

 È stato presentato ieri sera, Giovedì 5 giugno nella storica Villa Sonnino a San Miniato, il pacchetto Caccia al tartufo, un fine settimana alternativo nei sapori e nei luoghi del tartufo sanminiatese che comprende pernottamento a Villa Sonnino, colazione, cena, degustazioni e aperitivo, caccia al tartufo guidata da un tartufaio esperto con il cane nel Parco del Tartufo e visita dell’azienda Savitar e della villa cinquecentesca sulle colline di Cigoli. L’unione perfetta tra Storia, Cultura e Gastronomia. Il prezzo del pacchetto è di 89€.

A San Miniato a giugno c’è stata anche un’altra grande riapertura: quella della stagione del tartufo estivo, il primo del mese. Ne ha approfittato un gruppo di aziende del luogo che hanno deciso di reinventarsi e dare una spinta che parta dal fondo. All’inaugurazione c’era Stefano Ciuoffo, assessore regionale al turismo, Cesare Andrisano di Villa Sonnino, Claudio Savini di Savitar e Delio Fiordispina, presidente di San Miniato Promozione.

“Molti comuni sono ancora in lockdown e non riescono a mettere in moto la macchina organizzativa”, il comune di San Miniato ha scelto comunque di dare un segnale di presenza e di vicinanza alle imprese che si danno da fare per il rilancio” dice Fabrizio Mandorlini che ha curato l’evento.

Era presente anche il Sindaco Simone Giglioli che ha dichiarato: “La vicinanza al tessuto economico è fondamentale. Quello del settore alberghiero e della ristorazione in particolare è un comparto che non solo è stato fermo per due mesi, ma anche al momento della riapertura non è possibile ripartire a pieno regime. Serve investimento sulla promozione e questo lo fanno anche le piccole aziende e non solo il comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *