roland-garros,-martina-trevisan-perde-6-3,-6-1-contro-swiatek

La sconfitta di Martina Trevisan nei quarti di finale del Roland Garros contro la polacca Iga Swiatek non cambia di una virgola lo straordinario percorso dell’azzurra: Martina ha ceduto 6-3 6-1 in un’ora e 20 alla grande rivelazione di questo torneo (che nel turno precedente aveva lasciato tre game a Simona Halep) ma può festeggiare l’ingresso nella top 100. Sarà numero 83. Tutti hanno conosciuto la sua storia fatta di forza di volontà, di voglia di vivere tornata dopo un periodo buio come quello dell’anoressia.

Non vuole si parli di favola: allora è una splendida rivincita. E poco importa se la partita giocata contro Swiatek (numero 54 del mondo) sia esistita soltanto nei primi game: l’italiana ha conquistato il break sul primo turno di servizio, prima di cederlo due volte nel primo set e addirittura quattro su quattro nel secondo. In semifinale, la polacca affronterà l’argentina Nadia Podoroska, prima tennista nella storia del Roland Garros ad arrivare in semifinale partendo dalle qualificazioni. Un cammino meraviglioso, come quello di Martina Trevisan, che soltanto dopo aver mostrato al mondo il suo sorriso potrà guardare il conto in banca: troverà un bonifico di 283.500 euro, non pochi per una ragazza che prima di iniziare il torneo era numero 159.

6 ottobre 2020 (modifica il 6 ottobre 2020 | 22:47)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *