rivolte-contro-il-lockdown-in-campania,-de-luca-annuncia:-“piano-di-aiuti-su-tasse,-affitti-e-utenze”

Il boom di contagi, oggi in Campania sono 2.280, gli ospedali pieni con il relativo personale sanitario sotto organico e allo stremo. De Luca annuncia il lockdown in Campania ma, consapevole delle proteste degli ultimi giorni, parla anche di un piano di misure socio-economiche per aiutare le categorie più colpite.

Nella lunga diretta social del venerdì De Luca ha parlato della questione: “Ormai la discussione non riguarda più aprire o chiudere. Oggi l’unica discussione da fare è quella relativa a un piano di misure socio-economiche di auto alle categorie colpite. Come sanno i nostri concittadini, la Campania ha approvato già un piano di aiuto socio-economici di un miliardo e 700 milioni di euro durante la prima ondata. Chiedo formalmente al Governo che si apra in sede di conferenza Stato-Regioni una discussione concludente e rapida sulle misure economiche di sostegno alle categorie che saranno colpite”.

Per De Luca bisogna “decidere sulla cassa integrazione integrata, sul blocco dei fitti in caso di chiusura, riduzione del 50% dei fitti a fine pandemia. Gruppi di commercianti hanno chiesto, in modo corretto, una mano: ovvero la sospensione della tassazione di contributi e iva, la sospensione dei pagamenti delle utenze e così via. Da oggi in poi il ragionamento da fare è questo: qual è il piano socio-economico che nel giro di due settimane mettiamo in piedi utilizzando i miliardi di euro di fondi europei che ci vengono messi a disposizione”.

LA PROTESTA CONTRO IL COPRIFUOCO – Iniziative contro le misure restrittive adottate da Regione e Governo sono in programma nelle prossime ore nel centro di Napoli (un flash mob “di disobbedienza civile” che si terrà alle ore 22 in largo San Giovanni Maggiore, nel centro storico della città). Ieri sera c’è stata una manifestazione di protesta contro il “coprifuoco”. Tra Santa Lucia, nei pressi della sede della Regione, e il lungomare di via Caracciolo a Napoli diverse centinaia di persone, tra le quali molti piccoli imprenditori, ristoratori e albergatori, hanno espresso la loro contrarietà verso le restrizioni anti Covid. “Non accettiamo le scelte scellerate di un governo locale che fa pagare la crisi ai cittadini mentre dovrebbero proteggerci, e invece ci stanno buttando in mezzo alla strada”, ha detto un ristoratore, mentre un’albergatrice ha raccontato di aver tenuto il suo albergo aperto “perché siamo la quinta generazione della mia famiglia a tenere in piedi la stessa azienda e siamo rimasti aperto con i bombardamenti, con il colera e con il terremoto. Ma ora le autorità devono fare la loro parte – ha aggiunto – perché più del sangue che diamo nelle nostre aziende non possiamo dare”.

L’articolo Rivolte contro il Lockdown in Campania, De Luca annuncia: “Piano di aiuti su tasse, affitti e utenze” proviene da Il Riformista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *