ponte-del-2-giugno-con-l’italia-divisa-fra-scipione-e-i-temporali

Ponte del 2 giugno con l’Italia divisa fra Scipione e i temporali

Cosa ci aspetta per il lungo ponte del 2 giugno: un’Italia divisa fra Scipione e i temporali ma con il caldo torrido che sarà prevalente fino a domenica

Cosa ci aspetta nei prossimi giorni

Un ponte del 2 giugno con l’Italia divisa fra “Scipione” e i temporali che già dalla serata di oggi interesseranno quasi tutto il settentrione prealpino dello stivale. Mentre l’anticiclone africano continuerà a far sentire afa al Centro Sud per altri due giorni per 3 regioni del nord è allerta meteo per piogge e temporali.

La Protezione civile parla infatti di “flussi instabili di provenienza sud-occidentale che interesseranno, dalle prossime ore, le nostre regioni settentrionali, determinando condizioni di tempo perturbato specie sulle zone alpine e prealpine”. Ma dove arriverà nelle prossime ore il maltempo secondo  Dipartimento della Protezione Civile? 

Italia divisa fra Scipione e i forti temporali

Innanzitutto il dato: “I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche”.

Si, ma dove e quando? Dal pomeriggio-sera di oggi, giovedì 2 giugno con precipitazioni, “a prevalente carattere di rovescio o temporale, dapprima sulla Provincia Autonoma di Bolzano, in estensione a Piemonte, Lombardia e successivamente al Veneto”. E non sarà roba tenue pare: “I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. E la giornata di domani, venerdì 3 giugno, sarà dunque all’insegna dell’allerta gialla per rischio temporali su settori di Lombardia, Piemonte e Veneto

Caldo e temperature record non “mollano”

E il week end della Festa della Repubblica “rovente” con l’anticiclone Scipione l’Africano a farla da padrona? Quello resta, ma con una maggior distribuzione settoriale. Lo aveva confermato anche Andrea Garbinato, Responsabile Redazione del sito iLMeteo: una sorta di vortice di aria calda proveniente dal Portogallo sta facendo boccheggiare più di mezza Italia portando il termometro fino a 42/43°C all’ombra nelle zone interne delle Isole maggiori. Ecco le previsioni per il fine settimana.

Per la giornata di venerdì 3 al Nord: cielo spesso coperto, acquazzoni intensi in serata dalle Alpi verso le pianure limitrofe. Al Centro: tante nubi in Sardegna e Toscana, più sole altrove, caldo intenso. Al Sud: bel tempo prevalente e caldo record con picchi isolani ed in Puglia. Sabato poi avremo al Nord: bel tempo e caldo afoso. Al Centro: tutto sole e caldo record. Al Sud: bel tempo prevalente e caldo record.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.