non-e-l’arena-in-diretta-da-mosca.-alle-spalle-di-giletti-c’e-il-cremlino:-“e-dove-vive-putin”

Non è l’Arena in diretta da Mosca. Alle spalle di Giletti c’è il Cremlino: “È dove vive Putin”

Sono particolarmente forti le immagini del Cremlino che viene mostrato alle spalle di Giletti in diretta da Mosca: “Oggi abbiamo deciso di venire qua”.

Non è l'Arena Mosca

Solo due mesi fa, Massimo Giletti si era recato in Ucraina nel cuore della guerra. Oggi domenica 5 giugno è a Mosca. Le immagini, molto forti e suggestivi mostrano alle spalle del giornalista il Cremlino: “Quella che vedete alle mie spalle è la cartolina che tuto il mondo conosce, la Piazza Rossa e le mura che circondano il Cremlino, il palazzo dove vive Vladimir Putin […] due mesi fa eravamo andati in Ucraina per capire cosa succedeva, oggi abbiamo deciso di venire qua per ascoltare le voci di chi in Occidente vediamo come il nemico”.

Non è l’Arena in diretta da Mosca. Massimo Cacciari: “Bisogna conoscere le cause della guerra”

Il primo ospite a intervenire in puntata è Massimo Cacciari. Il filosofo ha fatto un’ampia riflessione sottolineando di conoscere le cause della guerra: “Detto ciò, non è stato detto tutto, bisogna conoscere le cause della guerra e capire se queste sono disponibili”. Ha poi invitato alla “consapevolezza che piaccia o no a una certa opinione pubblica, bisogna dire che la Russia è legata vita e morte all’Europa.

L’idea di erigere cortine di ferro tra di noi è assurda. Solo uno stupido crede che bisogna umiliare la Russia”.

Il confronto con Maria Zakharova

Il giornalista aveva anticipato che avrebbe avuto un confronto molto accesso con la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova e che è stata descritta come colei “che ha rivoluzionato la comunicazione del ministero degli Esteri. Vediamo se da questo confronto con lei riuscirò ad andare al di là del solito racconto che la sentiamo fare”.

In un breve video pubblicato sui social Giletti aveva anche dichiarato: “Dopo più di 100 giorni dall’inizio del conflitto quali sono per la Russia le reali conseguenze delle sanzioni varate dall’Occidente? E quante sono le possibilità che si possa arrivare alla pace? Da qui cercheremo di capirlo”.

Durante la puntata la portavoce ha attaccato duramente Giletti: “Ho l’impressione che lei non sia cittadino italiano. È come se fosse arrivato una settimana fa sul pianeta terra […] voi europei cosa volete?” Il giornalista è tornato ad un precedente intervento nel quale ha puntato l’attenzione a ciò che disse Maria Zhakharova pochi giorni prima della guerra: Lei disse ‘È una follia pensare che la Russia possa entrare in guerra con l’Ucraina […] la so la storia e l’ho anche detto più […] io non voglio andare al passato.

Una donna come lei deve far sì che la politica prevalga. Draghi ha chiamato più volte, anche Macron…”

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.