natale:

(ANSA) – FIRENZE, 26 DIC – Record di ingressi a Palazzo Vecchio per il pomeriggio di Natale spiegado che sono stati venduti in mezza giornata 730 biglietti, quasi il doppio della media giornaliera del 2022 del Museo, che equivale a 400 biglietti in una intera giornaliera. Il 70% sono stranieri, il 30%. Esclusi dal conteggio gli ingressi omaggio dei dipendenti comunali.
    Di “ottimo risultato, oltre ogni aspettativa” per il pomeriggio di Natale al museo di Palazzo Vecchio parla Alessia Bettini, vicesindaco di Firenze: “Abbiamo toccato numeri che si fanno solo durante i ponti dei giorni festivi più gettonati per la città o per le domeniche del fiorentino. È la dimostrazione che la domanda di cultura tra cittadini e turisti è altissima e che anche nel pomeriggio del 25 dicembre c’è stata voglia di arte. Siamo contenti di aver fatto questa scelta di aprire Palazzo Vecchio e per questo ringraziamo per primi i lavoratori.
    Grazie alla bella affluenza di questo Natale confermeremo l’apertura anche per le prossime volte. Questa volta ci muoveremo con molto più anticipo”.
    Durante le feste di Natale a Palazzo Vecchio è anche esposto, nella Sala delle Udienze, un presepe in terracotta di epoca rinascimentale, l’unico della diocesi di Firenze pervenuto fino ai giorni nostri. Si tratta del Presepe di Camoggiano, realizzato dallo scultore Benedetto Buglioni (1459-1521), cresciuto nella bottega dei Della Robbia: ricco di 10 statue in terracotta policroma, abitualmente è conservato nel Museo diocesano di Santo Stefano al Ponte a Firenze. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *