Firenze News

Musica dal vivo in città, è l’ora di Lucca Classica

musica-dal-vivo-in-citta,-e-l’ora-di-lucca-classica
il festival

10 luglio 2020 – 12:23

Oltre 40 appuntamenti spalmati in un arco di tempo di quasi 2 mesi – da venerdì 10 luglio a sabato 7 settembre – in alcuni dei luoghi simbolo del centro storico

di Simone Dinelli

LUCCA – Oltre 40 appuntamenti spalmati in un arco di tempo di quasi 2 mesi – da venerdì 10 luglio a sabato 7 settembre – in alcuni dei luoghi simbolo del centro storico per arrivare sino al territorio di Capannori, con l’intento di lanciare un segnale di fiducia e di ripartenza non solo culturale, ma anche sociale. Questi gli ingredienti della sesta edizione di Lucca Classica Music Festival che – organizzato dall’Associazione musicale lucchese in collaborazione col Teatro del Giglio e il sostegno di Fondazione Crl, Mibact, Regione, Comune e Provincia di Lucca – si accinge a prendere il via dopo il forzato rinvio di maggio, momento in cui abitualmente si svolge la manifestazione, a causa dell’emergenza sanitaria. Gli organizzatori avrebbero potuto scegliere di rimandare tutto al 2021, ma non appena terminato il lockdown si sono messi al lavoro e in poche settimane sono riusciti a rimettere in piedi e confermare in larga parte il programma previsto 2 mesi fa.

IL PROGRAMMA – Musica dal vivo al centro di un festival che coinvolgerà la chiesa di San Francesco, il parco della Villa Reale, la Torre Guinigi, l’Orto Botanico, Palazzo Mansi, Villa Guinigi, Palazzo Pfanner, Lu.c.c.a Museum. Pur senza proporre la consueta formula “concentrata” (di solito Lucca Classica si svolge in 5 giorni consecutivi), il festival mantiene lo spirito e le peculiarità che lo caratterizzano con concerti rivolti non solo ad esperti e addetti ai lavori, ma anche a semplici curiosi e neofiti di ogni età. Con molti eventi a ingresso libero e altri dal biglietto a pagamento, ma spesa massima di 10 euro. La inaugurazione ufficiale è in programma sabato 11 luglio alle 20,30 nella chiesa di San Francesco con “Alla voce cultura”, conversazione tra l’ex ministro dei Beni culturali e direttore generale della Treccani Massimo Bray e Massimo Marsili, direttore della Fondazione Puccini, e la partecipazione di Sandro Cappelletto e del pianista Simone Soldati che dedicheranno un momento musicale a Beethoven. Il 14 luglio, il ricordo di Giuseppe Ungaretti con Amanda Sandrelli e il violista Danilo Rossi, in collaborazione con l’Associazione Lucchesi nel Mondo, ma non mancheranno gli appuntamenti per i bambini e le famiglie come quello del 9 agosto, dedicato a Gianni Rodari, nell’arena estiva di piazza Aldo Moro a Capannori, realizzato in collaborazione con l’amministrazione locale. Venerdì 10 luglio sarà invece la giornata delle anteprime, con una dedica anche per il personale medico e infermieristico dell’ospedale San Luca di Lucca.

GLI ORGANIZZATORI – “Lo sforzo è stato enorme – affermano Marco Cattani e Simone Soldati, rispettivamente presidente dell’Associazione Musicale Lucchese e ideatore di Lucca Classica – sia per impostare il nuovo programma in modo coerente con lo spirito del Festival che per garantire l’assoluto rispetto delle norme di sicurezza, ma la volontà di tornare assieme per ascoltare musica e condividere emozioni è stata più forte di tutto. Grazie alle istituzioni che collaborano con noi e a tutti gli sponsor che nonostante il periodo difficile ci stanno sostenendo, riusciamo a proporre al pubblico e alla città un concreto segnale di vitalità e vivacità culturale, oltre che imprenditoriale, che punta come sempre alla valorizzazione del territorio”.

EZIO BOSSO – Lo scorso maggio l’ospite d’onore avrebbe dovuto essere il pianista e direttore d’orchestra Ezio Bosso, poi deceduto pochi giorni dopo quello che era il calendario originario della manifestazione: gli organizzatori del festival annunciano che a lui verrà dedicato uno speciale omaggio durante l’edizione 2021 di Lucca Classica, con una serata incentrata sulla sua musica

10 luglio 2020 | 12:23

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *