mcgregor-sfida-pacquiao-in-un-incontro-di-boxe:-a-gennaio-la-sfida

Conor McGregor non smette mai di stupire. Dopo essere stato arrestato in Corsica per tentata violenza ed «esibizione sessuale» e poi rilasciato (episodio accaduto a inizio settembre), il campione irlandese di Mma ha annunciato su Twitter l’ennesimo ritorno sul ring. C’è da dire che il suo ultimo match ufficiale risale al 18 gennaio, quando aveva sconfitto per k.o. tecnico Donald Cerrone in 40 secondi. Da allora McGregor è rimasto fermo. Non solo. Aveva annunciato, tutto felice e sorridente, il suo terzo ritiro in carriera. Adesso ha svelato anche il nome del suo prossimo avversario: «Combatterò contro Pacquiao in Medio Oriente». Quindi, sarà un incontro di boxe, il secondo nella carriera di Conor, dopo aver perso contro Floyd Mayweather nell’agosto 2017.

Provocazioni

Inoltre, come è da suo carattere, l’ex campione dei pesi leggeri e pesi piuma Ufc si è poi lasciato andare a una provocazione per scaldare il match: «Sarà un vero onore aver affrontato due dei più grandi pugili dell’era moderna, spaventati da un combattimento». I dettagli dell’ennesimo ritorno di McGregor li ha spiegati, a Espn, il suo manager Audie Attar. Dicendo che c’è ancora una trattativa in corso per definire l’incontro, ma dovrebbe disputarsi tra la fine di dicembre e l’inizio di gennaio. Perché in Medio Oriente? Era una delle poche mete in ballo fin dall’inizio e che l’Ufc era d’accordo con l’idea di organizzare questa sfida sul ring. Anche l’entourage di Pacquiao aveva confermato tutto: «È sempre pronto a nuove sfide – aveva detto il presidente di Manny Pacquiao Promotions, Sean Gibbons -. McGregor ha dimostrato nel match con Mayweather che ha le capacità per combattere contro i migliori pugili del mondo: considerando che sono entrambi icone globali, sarebbe un evento straordinario». Quale sarà adesso il prossimo capitolo dell’irlandese?

26 settembre 2020 (modifica il 26 settembre 2020 | 09:09)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *