l’ultimo-viaggio-della-regina-elisabetta,-il-feretro-lascia-balmoral:-il-caso-del-ritorno-di-harry-e-meghan-–-il-riformista

L’ultimo viaggio della regina Elisabetta, il feretro lascia Balmoral: il caso del ritorno di Harry e Meghan – Il Riformista

Bagno di folla accompagna il corteo funebre verso Edimburgo

Elena Del Mastro — 11 Settembre 2022

L’ultimo viaggio della regina Elisabetta, il feretro lascia Balmoral: il caso del ritorno di Harry e Meghan

È iniziato l’ultimo viaggio della regina Elisabetta II. L’auto con il suo feretro è partita dal casetello di Balmoral dove Elisabetta era arrivata a luglio come succedeva tutte le estati. Ed è lì che è spirata l’8 settembre. La bandiera a mezz’asta sventola sul castello. Lungo il percorso una distesa di fiori e persone che si sono assiepate lungo la strada per l’ultimo saluto alla regina. La gente, commossa, ha abbassato il capo al passaggio del carro funebre. All’interno la bara è coperta dalla bandiera. Sopra una semplice corona di fiori bianchi.

Elisabetta aveva stabilito nel dettaglio le tappe e le modalità di quell’ultimo viaggio. Aveva stabilito che il carro funebre passasse davanti a Crathie Kirk, la piccola chiesa dove si recava ogni domenica, e attraverso il villaggio di Ballater. Lì il convoglio funebre avrebbe dovuto rallentare per permettere a tutti di recarle omaggio. Il corteo funebre arriverà a Edinburgo solo nel pomeriggio, attorno alle 16, dove il feretro verrà accolto dalla premier scozzese Nicola Sturgeon e riposto al palazzo di Holyroodhouse. Lunedì verrà spostato alla cattedrale di St Giles.

Alle spalle del veicolo con il feretro, una Rolls Royce con a bordo la principessa Anna, figlia secondogenita 72enne di Sua Maestà, e il marito, vice ammiraglio Tim Lawrence. Quindi alcune Range Rover di scorta. La Princess Royal, titolo attribuito ad Anna, accompagnerà le spoglie di sua madre per tutto il tragitto del viaggio fino a Edimburgo. E poi per quello successivo verso Londra nei prossimi giorni.

Il giorno prima che il feretro partisse proprio fuori ai cancelli di Balmoral c’è stata un’apparizione che i sudditi radunati per piangere la regina non si aspettavano. Intorno alle 18.30 un’auto nera ha superato i cancelli del castello e si è fermata davanti alla folla. Sono usciti il principe William e Kate e inaspettatamente con loro c’erano anche Harry e Meghan. Hanno stretto mani, raccolto mazzi di fiori donati alla regina, accarezzato bambini e dato conforto. Dopo mesi di scontri a distanza i quattro erano nuovamente insieme nel momento del dolore per la perdita della nonna.

“Il principe e la principessa del Galles hanno invitato i duchi del Sussex ad unirsi a loro”, hanno sottolineato i portavoce. Non è chiaro da chi sia partita l’iniziativa né se si tratta di un momento di disgelo dopo il ramoscello d’ulivo lanciato da re Carlo nel suo discorso alla coppia che ha deciso di licenziarsi dalla Royal Family. È uno sviluppo che ha colpito il Paese e sul quale indubbiamente si stende il caldo ricordo di una nonna che è sempre stata affezionatissima ai nipoti, e a William e Harry, orfani di madre da giovanissimi, in modo particolare.

Nelle ore in cui la regina esalava i suoi ultimi respiri Harry era stato visto arrivare da solo a Balmoral, per ultimo e lì è rimasto per appena 12 ore. È arrivato per ultimo ed è stato il primo ad andare via, da solo, organizzando i suoi trasferimenti senza nessuno degli altri familiari. Ma questa volta è andata diversamente. Al termine della visita, i quattro, sono saliti tutti sulla stessa auto, con William al volante.

Certo è che i nodi nel rapporto ci sono ancora. Sarà difficile dimenticare le truci parole rivolte al fratello e al padre da Harry nel corso dell’intervista con Oprah Winfrey e le accuse di razzismo nei confronti del casato. C’è poi l’autobiografia del principe, che dovrebbe uscire a novembre e che sarebbe molto critica nei confronti dei Windsor (e, pare, della regina consorte, Camilla). I duchi d’altro canto sono stati tagliati fuori dal patrimonio dei reali. Non ricevono alcun sussidio finanziario. Stando ai tabloid, Harry e Meghan sarebbero stati esclusi anche dall’eredità di Elisabetta. C’è infine il particolare della linea di successione: Archie e Lilibet Mountbatten-Windsor, figli dei duchi del Sussex, sono rispettivamente in sesta e settima posizione. Quali nipoti del re, hanno diritto ai titoli di principe e principessa, eppure sul sito dei Windsor vengono nominati come Master e Miss, non altezze reali. Harry e Meghan resteranno in Inghilterra sino al funerale della regina. A Windsor abitano a due passi da William e Kate. Ma resta un mistero se il rapporto possa essere ricucito.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.