lo-stile-dei

Prima mostra racconta connubio che lanciò Flower Power a Londra

(ANSA) – PRATO, 16 SET – Inaugurata al Museo del Tessuto di Prato la prima mostra in Italia dedicata ad Ossie Clark e Celia Birtwell, il loro connubio definì un immaginario e uno stile inconfondibile, il Flower Power, diventando punto di riferimento nella Swinging London. La mostra è un progetto del museo pratese con la Fondazione Sozzani, per raccontare – anche tramite l’allestimento progettato da Arianna Sarti – il percorso dei due creativi che hanno lavorato insieme completandosi in totale armonia. ‘Mr & Mrs Clark. Ossie Clark and Celia Birtwell – Fashion and Prints 1965-74’, questo il titolo, racconta l’abilità nel disegno di Celia, che sviluppava le stampe ispirate alla natura e alle avanguardie artistiche, mentre Ossie con la sua abilità nei tagli e nella modellistica dava vita ad abiti sensuali e femminili. La loro unione è stata immortalata da David Hockney nel celebre dipinto “Mr and Mrs Clark and Percy” (1970-1971, conservato alla Tate Britain di Londra), che rappresenta non solo un ritratto di due stilisti ma anche un manifesto di una nuova classe creativa tra arte e moda. La mostra, a cura di Federico Poletti, valorizza abiti disegnati dallo stilista londinese provenienti dalla collezione di Massimo Cantini Parrini, celebre costumista. A quel nucleo iniziale, le ricerche di Poletti hanno aggiunto materiali inediti provenienti dalla collezione privata di Lauren Lepire a Los Angeles, e dagli archivi di Celia Birtwell e dalla famiglia Clark. Spiega Poletti: “Per la prima volta il lavoro di Celia Birtwell e Ossie Clark viene presentato insieme, perché le forme e i tagli di Ossie non avrebbero avuto lo stesso impatto senza le stampe di Celia. Grazie ai prestatori che generosamente hanno donato in prestito materiali rari e di grande valore storico-artistico, abbiamo potuto realizzare una mostra unica anche per le diverse tipologie di materiali esposti. Sono 40 gli abiti iconici del loro momento di massima notorietà (1965-1974), 10 gli abiti di carta, sette i preziosi taccuini di Ossie e Celia, numerosi i disegni inediti, gli editoriali scattati da importanti fotografi internazionali, oltre a rari memorabilia, fino ai video con le incredibili performance/sfilate di moda di Ossie Clark”. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.