Sport

La terza età del gol: gli over 30 in attacco sono ancora determinanti e vanno di moda

la-terza-eta-del-gol:-gli-over-30-in-attacco-sono-ancora-determinanti-e-vanno-di-moda

Ibra, classe 1981, ha tenuto a lungo sulle spine il Milan: firmerà nelle prossime ore, magari già venerdì a Milanello, ma ha fatto il prezioso, come una bella donna un po’ avanti con l’età ma sempre affascinante. Dzeko, 35 anni a marzo, è l’oggetto del desiderio delle squadre che hanno occupato i primi due posti nell’ultimo campionato: la Juve lo ritiene l’uomo perfetto per integrarsi con Ronaldo e Dybala; l’Inter ha fallito l’assalto l’estate scorsa eppure Conte non ha smesso di pensare a lui. La Roma in realtà non vorrebbe cederlo, né il bosniaco smania dalla voglia di andare via (nel gennaio del 2018 preferì rimanere in giallorosso anziché andare al Chelsea), ma alla fine potrebbero decidere di separarsi: il suo ingaggio è elevatissimo, 7,5 milioni netti ancora per due stagioni, e Friedkin vorrebbe ridurre il monte stipendi almeno un po’.

Il mercato degli attaccanti è over 30, in gran parte over 35: chissà se è un caso oppure tra i giovani c’è una crisi di vocazione. Ibrahimovic e Dzeko sono solo due nomi tra tanti, però caldissimi. Lo svedese rinnoverà il contratto con il Milan forse già venerdì, anche se ha fatto sudare la firma a Gazidis e Maldini: sono il migliore, devo essere il più pagato. Chiedeva 7 milioni netti, ne otterrà pochi di meno. Non risulta ci fossero altre società così prestigiose a fargli ponti d’oro.

L’affare Dzeko è più intricato. La Juve ha un accordo con Milik, in uscita dal Napoli, ma non ha — e non troverà — l’intesa con De Laurentiis (il quale ha parlato di «avvoltoi» che girano attorno ai suoi giocatori: un caso?). Il progetto dei bianconeri, caldeggiato da Pirlo, è adesso quello di prendere Dzeko. Edin, carattere particolare, non direbbe no a questa avventura. L’accordo tra la Juve e il giocatore non è definito nel dettaglio, ma quasi: contratto biennale, ingaggio appena più alto dell’attuale. E anche l’intesa tra i bianconeri e la Roma, club amici, si troverà: la richiesta è 15 milioni, l’offerta 10, ci si incontrerà a metà strada. C’è però da trovare un centravanti per i giallorossi, vero inghippo della storia: l’ideale sarebbe Milik, che per ora rifiuta e continua a sognare Ronaldo.

Classe 1987: accomuna Suarez (è di gennaio), scaricato dal Barcellona, Cavani (febbraio), fatto fuori dal Psg, e Higuain (dicembre), al quale Pirlo ha comunicato di trovarsi un’altra squadra. Dove andranno? Le vie del mercato, per loro, sono davvero infinite: possono lasciare le ultime tracce in Europa, magari in Italia, oppure volare nei paesi arabi o in America a gonfiare ancora un po’ il conto in banca. La questione dei soldi, nelle loro storie di mercato, è centrale. Dei tre solo Cavani è svincolato, però la firma con il Benfica è saltata perché ha continuato a chiedere 10 milioni a stagione. Suarez e Higuain hanno ancora un anno di contratto: l’uruguaiano prende 15 milioni, l’argentino 7,5. Potrebbero essere lasciati liberi dai loro club (per la Juve questa operazione determinerebbe una minusvalenza di 18 milioni) però pretendono entrambi un indennizzo pari quasi allo stipendio. Conviene?

Higuain ha offerte in Inghilterra però potrebbe decidere di chiudere la carriera nella sua Argentina. Il futuro di Suarez è tutto da decifrare: sarebbe stato suggestivo un ritorno all’Ajax, ma gli olandesi non possono proprio permetterselo. Quanto a Cavani, diventerebbe una possibilità anche per la Juve se non riuscisse a prendere Dzeko. Di sicuro i vecchi del gol animeranno il mercato, forse anche quello dell’Inter. Conte vuole giocatori esperti, il club nerazzurro non ha disponibilità economiche infinite e tra gli svincolati c’è Mandzukic, il calciatore preferito di Allegri. Ha un carattere speciale e 34 anni compiuti da poco. Un ragazzino, in confronto a Ibra. Per questo al croato pensa anche la Roma.

27 agosto 2020 (modifica il 27 agosto 2020 | 23:02)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *