la-5s-dieni-non-perdona-la-ferocia-di-morra:-«tutti-i-voti-vanno-rispettati»

Il “sindacato” delle toghe chiede al guardasigilli Bonafede di «estendere il ricorso alla videoudienza anche nel penale: il difensore avanzi richiesta motivata se vuole svolgerla in presenza». Ma dall’istituzione forense e dal presidente dell’Unione Camere penali Gian Domenico Caiazza arriva un altolà: «Non può essere il giudice a stabilire in che modo va esercitato il diritto di difesa»

In una delibera approvata giovedì, il Coa presieduto da Giovanni Immordino esprime vicinanza alla categoria, che a inizio dicembre si fermerà per protestare contro la mancanza di coperture previdenziali e retributive adeguate: «La funzione di Got e Vpo è di vitale importanza»

Mercoledì la Corte costituzionale ha “promosso” lo stop retroattivo ai termini di estinzione dei reati previsto nella fase 1 del lockdown. Il deputato di Azione Enrico Costa: «C’è il rischio che i giudici applichino ai vecchi reati anche il blocca-prescrizione di Bonafede: subito un emendamento per scongiurare la deriva»

Da martedì prossimo tutti i difensori dovranno comunicare per posta elettronica «in tempo apprezzabilmente anteriore» il loro arrivo a palazzo di giustizia. Lo hanno stabilito presidente e pg. Motivo: individuare tutti in caso di focolaio. «Ma se il trattamento è saltato da mesi…», chiosano i penalisti

Dopo due anni di gestione commissariale del generale dei carabinieri Saverio Cotticelli, ecco il turno di un finanziere: il colonnello Federico D’Andrea

Il Movimento 5 Stelle riscopre le “cose buone” del referendum costituzionale di Renzi. E dopo il taglio dei parlamentari i grillini si lanciano all’assalto del Titolo V della Costituzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *