italia-potenza-mondiale-dell’agroalimentare-con-5-patrimoni-unesco

Italia potenza mondiale dell’agroalimentare con 5 Patrimoni Unesco

Con 5 sui 68 totali assegnati a livello globale, l’Italia è al primo posto nella classifica dei Patrimoni Unesco nell’agri-food. A seguire il Marocco con 4 riconoscimenti Unesco, 3 a Turchia e Azerbaigian

Con 5 sui 68 totali assegnati a livello globale, l’Italia è al primo posto nella classifica dei Patrimoni Unesco nell’agri-food. A seguire il Marocco con 4 riconoscimenti Unesco, 3 a Turchia e Azerbaigian

LItalia è la patria della cucina e dell’agricoltura. Parola dell’Unesco. Al Belpaese, infatti, il primato mondiale dei riconoscimenti Unesco nel settore dell’agro-food: con 5 sui 68 totali assegnati a livello globale, l’Italia si posiziona al primo posto nella classifica. Secondo posto per il Marocco con 4 riconoscimenti Unesco, 3 a Turchia e Azerbaigian, 2 a Belgio, Francia, Spagna, Tunisia, Giappone, Corea e Messico. I rimanenti sono uno a testa nei vari altri Paesi.

Tra i riconoscimenti Unesxo italiani l’arte dei pizzaiuoli napoletani Italia potenza mondiale dell’agroalimentare con 5 Patrimoni Unesco

Tra i riconoscimenti Unesco italiani l’arte dei pizzaiuoli napoletani


I dati sono stati presentati dal presidente dell’organo degli esperti mondiali dell’Unesco, Pier Luigi Petrillo, professore di Cultural Heritage alla Luiss Guido Carli e direttore della Cattedra Unesco dell’Università Unitelma Sapienza, durante la conferenza organizzata a New York sul futuro della Dieta mediterranea (che recentemente ha festeggiato i 12 anni dal riconoscimento Unesco) e promossa dalla rappresentanza d’Italia alle Nazioni Unite.


Italia, potenza mondiale per l’agroalimentare

L’Italia, per quanto riguarda i riconoscimenti Unesco per l’agro-food, «è una potenza mondiale», dice Petrillo, sottolineando che i 5 assegnati sono una quota consistente sui 15 totali dati all’Italia in diverse categorie. Un primato significativo, spiega Petrillo, in questo settore «che è divenuto altamente sfidante, specialmente se si pensa che il cibo è sempre di più uno strumento di dialogo e di diplomazia. Proprio puntando sulla dimensione culturale del cibo, tra l’altro, si può battere l’assurda politica del ‘semaforo’ sugli alimenti che è altamente diseducativa e dannosa per le nostre produzioni tipiche».


I cinque riconoscimenti agroalimentari italiani

I 5 riconoscimenti agroalimentari italiano sono:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.