Sport

Internazionali Tennis, Coco Gauff batte Jabeur alla prima volta al Foro Italico

internazionali-tennis,-coco-gauff-batte-jabeur-alla-prima-volta-al-foro-italico

Nei giorni dell’edizione 2019 degli Internazionali d’Italia, in pochi conoscevano Coco Gauff. Dovevano ancora accendersi le luci su di lei: sarebbe successo a Wimbledon, a 15 anni, al cospetto di Venus Williams, una delle due sorelle-idolo e a cui somiglia in maniera evidente. Coco, sul Pietrangeli, oggi avrebbe attirato folle di curiosi e file di fotografi, pronti ad ammirare e immortalare l’esordio al Foro Italico del piccolo fenomeno, già in prima linea nella lotta alla discriminazione razziale e che in campo non si preoccupa della differenza nel ranking e sulla carta di identità. Ne ha fatto le spese la tunisina Ons Jabeur, 19 posizioni più su nella classifica Wta (34 contro 53) ma spazzata via 6-4 6-3 in un’ora e 20’.

Eppure, almeno a vederla, sembra tutto normale: né un sorriso a fine match, né un pugno in segno di vittoria, né un «come on» che si sarebbe sentito fino all’Olimpico. Coco fa tutto con un’incredibile normalità: si è presentata al Foro con un vestito blu, ma con ben in vista diversi suoi sponsor che ci hanno visto lungo e l’hanno già messa sotto contratto, forte anche dell’accordo che ha con la società di management che fa capo a Roger Federer.

Forte, famosa e ricercata, ma che ha già dovuto combattere con la depressione. Somiglia a Venus, ma somiglia anche a Serena, e con entrambe le Williams condivide la precocità nella prima a Roma: si affacciarono assieme, per la prima volta, nel 1998, quando Serena doveva ancora compiere 17 anni e Venus andava per i 18. Si scontrarono nei quarti di finale, con vittoria della sorella maggiore. Coco, che 17 anni li compirà il 13 marzo (e ha già vinto un Wta, a ottobre a Linz), è perfettamente in media: al secondo turno affronterà la vincente tra Muguruza e Stephens.

15 settembre 2020 (modifica il 15 settembre 2020 | 19:40)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *