il-nuovo-arcade-di-nikita-sergeev-trova-il-suo-luogo-ideale-lungomare

Il nuovo Arcade di Nikita Sergeev trova il suo luogo ideale lungomare

Nel suo “Sotto la Toque“, nel lontano 2018, si era definito folle, altruista, esteta. Da quel giorno il giovane cuoco di origini russe – che ci diceva: «Adoro l’affumicatura, mi dà una sensazione di comfort e di casa; e le cotture espresse che stanno ridimensionando il sottovuoto, la brace e la griglia, entreranno presto nella mia cucina» –  di strada ne ha fatta tantissima. Fino al cambiamento di luogo che incorona definitivamente L’Arcade. L’Orsa Minore, che Niki tanto ama, ha trovato il suo luogo ideale.

Il nuovo Arcade

Il nuovo Arcade

Il passaggio di testimone, la nuova location

Le pareti di questo locale portano con sé i profumi e i sapori della cucina di Aurelio Damiani e Ornella Rossi. Qui, fino all’anno scorso, c’era il mitico Damiani e Rossi, il ristorante che ha contribuito a far conoscere le Marche gastronomiche nel mondo. Un posto così prezioso poteva passare solo nelle mani di Nikita Sergeev. Era già bello, adesso è bellissimo. In puro “stile nikita”, elegante, chic, classico e moderno insieme. Un mix di stili dall’ampio respiro artistico, artigiano e internazionale.

Tutti i tavoli, circa 40 posti guardano il mare e la spiaggia sottostante. «Non è una sistemazione Covid-19, qui sarà sempre così»: così dice il nostro chef, mentre ci fa visitare la cucina che si vede bene anche dall’esterno. È diventata più grande e c’è anche un laboratorio per la pasticceria. Con lui tutto è unico e originale. E anche questa inaugurazione lo è.

Nikita Sergeev all'inaugurazione

Nikita Sergeev all’inaugurazione

L’inaugurazione, tra amici, colleghi e naturalmente alta cucina

Organizzata in fasce orarie diverse per evitare assembramenti – dalle 17 alle 18 i verdi, dalle 18 alle 19 i gialli e dalle 19 alle 20 i rossi -, ha visto la partecipazione del pubblico delle grandi occasioni. Dai produttori agli appassionati gourmet, dalla stampa specializzata ai colleghi. Nella fascia gialla abbiamo incontrato Rosaria Morganti, patron insieme al cugino Sandro, del Ristorante Due Cigni a Montecosaro scalo. Fra i due c’è un legame intellettuale molto forte e una profonda stima reciproca. Nella fascia verde invece scambiamo due parole con Gianluca Mirizzi della Montecappone Vini e Maria Pia Castelli dell’omonima azienda vinicola. Nella fascia rossa incrociamo Alessandro Rapisarda, del ristorante che a Numana porta il suo nome, insieme alla food blogger Francesca Celi. Leonardo Niccià, maitre dell’Arcade, ci invita al ricco buffet e brindiamo con un eccellente metodo Classico Garofoli.

Amici e colleghi intervenuti per questa occasione

Amici e colleghi intervenuti per questa occasione

Il menu: Da grandi vogliamo diventare…

Alla fine catturiamo l’attenzione del festeggiato e curiosiamo nel menu e nella novità prima e dopo cena. Il menu si apre con queste parole: “Da grandi vogliamo diventare…” e lo continuiamo a dire anche oggi. La pandemia ci ha tolto tutto, ma non la voglia di fare, non quella vena sempre vibrante di creare e operare in un futuro migliore. La nostra casa si sposta al mare. È un vero e proprio trapianto di cuore, ma l’anima rimarrà sempre la stessa, Nikita Sergeev, Estate 2021.

E continua così: Pranzo veloce, 4 portate, Confronto con il territorio, 7 portate, Percorso Nikita, 11 portate, Percorso Nikita smart, 9 portate. Non ci svela nulla dei contenuti delle portate, ma ci fa intuire che saranno in equilibrio fra stagionalità, mercato e nuove idee maturate giorno dopo giorno. C’è il menu à la carte dove esplode tutta la sua prepotente e tenera al tempo stesso personalità. Sono 10 portate dove il pescato del giorno è il protagonista assoluto, dove scampi, mazzancolle e astice danno il meglio di sé, dove le verdure di stagione locali si alternano alle famose fermentazioni di Nikita.

Il pescato del giorno è protagonista nel menu

Il pescato del giorno è protagonista nel menu

Il prima e il dopo cena, per un’esperienza completa

Leonardo ci spiega Aperitivo e Dopocena. Una carta con 14 vini Italia/Francia al calice, Chardonnay, Pinot Nero, Verdicchio, Passerina, Riesling, Sauvignon, Pinot Bianco Gamay, Merlot; una selezione di cocktail che saranno raccontati al momento così come i 5 assaggi in abbinamento ai drink solo per l’aperitivo. Quindi un prima di cena e un dopo cena all’Arcade al mare che sarà di benvenuto per chi vorrà approcciare la cucina di Niki e gustarla fino in fondo.

Il buffet

Il buffet

Andiamo via mentre sta continuando ad arrivare la fascia rossa. L’apertura ufficiale è venerdì 11 giugno. Per Porto San Giorgio e, soprattutto, per tutti gli innamorati – e sono tanti – della cucina di Sergeev, sarà un modo nuovo, goloso, intenso e di passare l’estate al mare. Statene certi che Nikita, come sempre e meglio di sempre, vi stupirà.

Per informazioni: ristorantelarcade.it


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *