il-9-ottobre-ad-arezzo-l’ultima-testimonianza-di-liliana-segre-ai-giovani-e-alle-scuole

ROMA – “Grazie Liliana! L’ultima testimonianza pubblica di Liliana Segre alle scuole italiane e ai giovani del mondo da Rondine Cittadella della Pace”. Sarà questo il titolo dell’evento che si terrà il prossimo 9 ottobre, dalle ore 10.00, nel borgo medioevale di Rondine, ad Arezzo, sede dell’organizzazione internazionale impegnata da oltre vent’anni nella formazione di giovani leader di pace al fine di ridurre i conflitti armati nel mondo.

La senatrice a vita offrirà una sua ultima testimonianza pubblica consegnando idealmente il testimone della difesa della memoria ai giovani, simbolicamente rappresentati dai ragazzi “nemici” di Rondine che hanno scelto di convivere e impegnarsi per costruire processi di pace tra i loro popoli e da una delegazione di studentesse e studenti che parteciperanno alla giornata, in rappresentanza delle scuole italiane- perché proseguano e diffondano il suo messaggio di pace e superamento dell’odio.

L’evento, ideato dal Comitato Promotore dell’evento pubblico per Liliana Segre, di cui Rondine Cittadella della Pace è capofila, assieme al Ministero dell’Istruzione e al partner di progetto Fondazione Cr Firenze, con il patrocinio e il contributo della Regione Toscana. Quella di venerdì sarà dunque, una giornata dedicata ai giovani e alle scuole che vedrà anche un’importante presenza delle Istituzioni per rendere omaggio al trentennale impegno di testimone della Shoah della Senatrice e per garantire l’impegno dello Stato a farsi promotore di questo passaggio del testimone ai giovani. Impegno che sarà sigillato dalla consegna alla Senatrice della copia anastatica della prima edizione della Costituzione Italiana, inviata in dono dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e contenente il suo messaggio da parte della Ministra Lucia Azzolina, in virtù dell’impegno del Ministero dell’Istruzione di farsi promotore del messaggio della Segre attraverso la scuola. Ad onorare questa ultima memorabile testimonianza anche il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, la Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati e il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico che porteranno i loro saluti istituzionali, oltre ad un’ampia rappresentanza del Consiglio dei Ministri e altre Istituzioni.

Tra gli altri interventi nel corso della giornata previsti quelli di Gaetano Manfredi, Ministro dell’Università e della Ricerca; Stefania Giannini, Vicedirettrice dell’Unesco con delega all’educazione; Noemi Di Segni, Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane; Luigi Di Maio, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione; Luciana Lamorgese, Ministra dell’Interno; il Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, inoltre, durante l’evento lancerà il primo bando di concorso rivolto alle scuole di ogni ordine e grado promosso insieme a Rondine Cittadella della Pace, dal titolo ‘Voltati, Janine vive!’, titolo ispirato alla vita della Senatrice Segre.

Il concorso nasce dal Protocollo d’intesa siglato tra Ministero dell’Istruzione e l’Associazione Rondine Cittadella della Pace e rientra nelle attività promosse con l’obiettivo di educare le nuove generazioni al rispetto delle differenze contro ogni forma di violenza e discriminazione, conservando sempre viva la memoria della Shoah nelle scuole. Tutte le scuole italiane potranno partecipare all’evento del 9 ottobre attraverso la diretta streaming sui canali ufficiali e sui profili social del Ministero dell’Istruzione (a partire dal sito www.miur.gov.it), offrendo così la possibilità agli oltre otto milioni di studentesse e studenti italiani di ascoltare il discorso di Liliana Segre in diretta e riconoscendone l’alto valore educativo e formativo.

Gli studenti potranno, inoltre, partecipare attivamente all’evento inviando pensieri e riflessioni sulla preziosa testimonianza della senatrice Liliana Segre che verranno proiettati durante l’incontro perchè la voce dei giovani possa essere sempre centrale. I messaggi nascano e completino questa affermazione: ‘Grazie Liliana perché….’ e sono da inviare alla mail comitatosegre@rondine.org con oggetto: Grazie Liliana- Nome della Scuola- Classe- Città.

L’evento, realizzato con il patrocinio e il contributo della Regione Toscana e con la media partnership di RAI e di Agenzia Stampa Dire, sarà condotto da Ferruccio De Bortoli, Editorialista del Corriere della Sera, e trasmesso in streaming su grazieliliana.rondine.org e in diretta su Rai 3.

La giornata si aprirà con l’inaugurazione dell’Arena di Janine. Lo spazio, intitolato alla giovane amica che la Segre non salutò prima che venisse condotta nelle camere a gas di Auschwitz, sarà un grande contesto naturale ed eco-sostenibile di aggregazione per i giovani che promuoverà la memoria quale strumento efficace contro l’indifferenza. Questo luogo, concepito innanzitutto come gesto di ringraziamento collettivo per il suo infaticabile impegno e per la sua profonda testimonianza, raccoglierà idealmente l’eredità di Liliana Segre. Un dono che l’associazione intende fare a Liliana Segre coinvolgendo ogni singolo cittadino italiano e del mondo che voglia contribuire anche con un piccolo gesto a questo abbraccio globale che questo luogo rappresenta. Per questo è stata lanciata la campagna di raccolta fondi sulla piattaforma https://www.produzionidalbasso.com/ affinché ognuno possa sentirsi parte di questo dono e promotore del messaggio di speranza della Segre. Il suo senso sarà scolpito sulla soglia di accesso attraverso le parole di Liliana: “Ho scelto la vita e sono diventata libera”. Ogni persona che varcherà questa soglia, ricordandosi di Janine, dell’orrore della violenza, del gesto di Liliana di non raccogliere la pistola per farsi giustizia, ricorderà che nella relazione con l’altro esiste sempre la soglia invisibile e radicale del rispetto che, se dimenticato, è inizio di violenza e disumanizzazione.

Con il taglio del nastro dell’Arena affidato alla Senatrice Segre sarà lanciato il progetto Cittadella del Terzo Millennio, un piano di ampliamento e trasformazione del borgo affinché diventi un bene comune, modello di sostenibilità ambientale, accessibile a tutti e capace di favorire lo sviluppo della relazione e la convivenza civile, locale e globale. In questo contesto si inseriscono le inaugurazioni dei due nuovi spazi dedicati all’accoglienza e alla formazione dei futuri leader di pace dell’associazione Rondine Cittadella della Pace: l’avvio del cantiere della nuova Scuola di Rondine, un ambiente dedicato alla formazione degli studenti del Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine, un progetto di sperimentazione per l’innovazione didattica riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione; e l’apertura della Casa “Il Bastione”, uno spazio dedicato alla convivenza e alla formazione dei giovani internazionali di Rondine, realizzato con il contributo della Conferenza Episcopale Italiana tramite i fondi dell’8xmille all’interno del progetto ‘Laudato Sii – seconda fase. Un nuovo passo verso la Cittadella del Terzo Millennio’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *