higuain,-esordio-flop-con-rigore-sbagliato-e-rissa:-finisce-male-la-prima-americano-del-pipita

Una gara indimenticabile, ma in negativo. Sì, quello di Higuain nella Mls statunitense (Major League Soccer) non è stato proprio un debutto da ricordare. Non solo perché l’Inter Miami di David Beckham – nella quale gioca anche il francese Matuidi, un altro ex bianconero – è stato sconfitto 3-0 contro i Philadelphia Union, ma anche perché Gonzalo è stato protagonista di un errore clamoroso. Sul parziale di 2-0, l’Inter Miami ha avuto l’occasione di poter accorciare le distanze su rigore. Sul dischetto è andato proprio Higuain, ma la conclusione è finita sopra la traversa.

Provocato

Di certo, non il modo migliore per presentarsi ai suoi nuovi tifosi per l’attaccante, che è il calciatore più pagato dell’intero campionato (5,5 milioni di euro) e che in serie A ha collezionato 224 presenze tra Napoli, Juventus e Milan. Ma al di là dell’errore dagli 11 metri, a Gonzalo non è proprio andato giù il comportamento degli avversari che gli hanno festeggiato in faccia e per poco in campo non è scoppiata una rissa, con il Pipita che non ha gradito la mancanza di rispetto e ha cominciato a spintonare alcuni avversari.

Punto debole

Dati alla mano, Higuain non è mai stato un cecchino su rigore. Quello contro i Philadelphia Union è infatti il nono errore su 28 tentativi. L’errore più grave è stato quello con la maglia dell’Argentina, nella finale di Coppa America 2015 contro il Cile. E i suoi errori se lo ricordano anche i tifosi del Milan: l’11 novembre 2018 aveva centrato il palo nella sfida contro la Juventus, per poi essere espulso dopo una crisi di nervi per la mancata «vendetta».

28 settembre 2020 (modifica il 28 settembre 2020 | 10:41)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *