gourmet-skisafari-in-alta-badia,-cuochi-stellati-sulle-piste

Gourmet Skisafari in Alta Badia, cuochi stellati sulle piste

Il 10 dicembre torna il Gourmet Skisafari sulle piste dell’Alta Badia. Norbert Niederkofler, Simone Cantafio e Fulvio Pierangelini porteranno l’alta cucina a 2000 m. In Alta Badia si scia a partire dal 3 dicembre

Il 10 dicembre torna il Gourmet Skisafari sulle piste dell’Alta Badia. Norbert Niederkofler, Simone Cantafio e Fulvio Pierangelini porteranno l’alta cucina a 2000 m. In Alta Badia si scia a partire dal 3 dicembre

Neve, belle piste e buon cibo: insomma il paradiso per gli sciatori. Torna, infatti, sabato 10 dicembre 2022 il Gourmet Skisafari sulle piste dell’Alta Badia, nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale Unesco. Norbert Niederkofler, Simone Cantafio e Fulvio Pierangelini delizieranno i partecipanti alla nona edizione dell’evento culinario di inizio stagione. In Alta Badia si scia a partire dal 3 dicembre e diversi sono gli appuntamenti enogastronomici in programma per tutta la stagione.

Gourmet Skisafari in Alta Badia, cuochi stellati sulle piste

Gourmet Skisafari in Alta Badia. Foto: Armin Terzer


Viaggio itinerante da baita a baita

Sarà un viaggio itinerante, quello che condurrà gli sciatori partecipanti alla nona edizione del Gourmet Skisafari, da una baita all’altra alla scoperta di piatti nuovi e chef rinomati a livello internazionale. Le creazioni culinarie potranno essere degustate sabato 10 dicembre dalle ore 11 alle ore 15.


Norbert Niederkofler (executive chef al Ristorante St.Hubertus del Hotel Rosa Alpina, 3 stelle Michelin e stella verde), Simone Cantafio (Ristorante La Stüa de Michil, 1 stella Michelin, c/o Hotel La Perla) e il food director, per lungo tempo miglior chef d’Italia per la critica, Fulvio Pierangelini (Rocco Forte Hotels), per l’occasione, porteranno la cucina gourmet sulle piste dell’Alta Badia a 2000 m.


Per la realizzazione dei piatti, i cuochi si sono, infatti, ispirati ai migliori prodotti del territorio, basandosi sulla propria filosofia in cucina. Verranno presentate delle vere e proprie opere d’arte, non solo per il palato, ma anche per la vista. Ci sarà naturalmente la possibilità di conoscere personalmente gli chef e di farsi raccontare la storia del loro piatto. L’iniziativa vuole inoltre dare un segnale concreto per un approccio sostenibile alla gastronomia. Gli chef partecipanti creeranno i loro piatti riducendo gli sprechi e con un’attenzione particolare alla tutela del nostro pianeta. Ogni piatto sarà accompagnato da un vino altoatesino, scelto da un sommelier dell’Alto Adige.


Come partecipare

Le tessere per la partecipazione al Gourmet Skisafari possono essere acquistate a 60 euro in prevendita e fino al giorno dell’evento presso gli uffici turistici dell’Alta Badia, oppure direttamente presso i rifugi partecipanti. I posti sono limitati. L’evento è organizzato con il supporto da parte del Consorzio vini Alto Adige.


Gli chef e i loro piatti:

  • Norbert Niederkofler, executive chef ristorante St.Hubertus del Hotel Rosa Alpina di San Cassiano (3 stelle Michelin, 1 stella verde) sarà abbinato al rifugio Ütia de Bioch e presenterà il suo piatto “Gnocchi di patate e pane puccia con crema di formaggio Graukäse e ragú di speck”. Vino abbinato: Alto Adige S. Maddalena classico Hub 2020 – Untermoserhof
  • Simone Cantafio, Ristorante La Stüa de Michil c/o Hotel La Perla di Corvara (1 stella Michelin), sarà abbinato al rifugio Ütia I Tablá e cucinerà una “Passatina di cavolfiori, condimento al teriyaki di galletto & churros di patate sabbiato ai funghi di montagna”. Vino abbinato: Alto Adige Gewürztraminer Riserva Brenntal 2020 – Cantina Cortaccia
  • Fulvio Pierangelini, Rocco Forte Hotels, food director e per molti anni miglior chef d’Italia per la maggior parte della critica gastronomica presenterà il suo piatto “Zuppetta di orzo, ceci alla menta, cavolo nero” al rifugio Ütia Las Vegas.  Vino abbinato: Alto Adige/Südtirol Chardonnay Riserva Burgum Novum 2019 – Castelfeder


Sciare con gusto per tutta la stagione

Questi e altri cinque piatti stellati possono essere degustati nelle 8 baite partecipanti a Sciare con gusto, durante tutta la stagione invernale. L’edizione di quest’inverno dell’iniziativa si svolge all’insegna dei “legàmi” intesi come connessioni, congiunzioni, sintonie fra le persone, i luoghi, i ricordi e i valori, ma anche legàmi come spinta e desiderio di condividere emozioni in totale libertà. L’obiettivo di Sciare con gusto 2022-23 è quello di dare un segnale forte e concreto di solidarietà, a sostegno dei bambini meno fortunati, affetti da malattie incurabili o invalidanti. Quindi per tutta la prossima stagione invernale, per ogni piatto targato “Sciare con gusto” servito nei rifugi che aderiranno all’iniziativa, verranno devoluti 3,00 euro in beneficenza alle associazioni “La miglior vita possibile” e “Momo”. Contribuiranno all’iniziativa di beneficenza anche gli importanti chef e pasticceri, Massimiliano Alajmo, Corrado Assenza, Luigi Biasetto, Luca Cantarin, Leonardo Di Carlo, Ezio Marinato e Luca Rasi, realizzando gratuitamente delle scatolette di biscotti, che verranno donate a chi ordinerà il piatto di Sciare con gusto nelle baite partecipanti.

Sunrisa: sciare all’alba su piste ancora vergini, prima di una ricca colazione a 2000 m

Sciare su pista ancora vergine, prima di tutti gli altri, è un’esperienza unica. Se a farlo si è nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale Unesco, sulle nevi dell’Alta Badia, dove proprio in quei giorni si sfidano i migliori atleti di Coppa del Mondo di sci alpino e, dove si può degustare un’ottima colazione a 2000m, l’esperienza diventa ancora più accattivante.


Lunedì, 19 dicembre gli impianti di risalita dell’altipiano dell’Alta Badia, aprono i battenti già all’alba per dare la possibilità agli appassionati sciatori di vedere sorgere il sole a 2000 m e di sciare su piste perfettamente preparate nella notte dai numerosi gatti delle nevi in attività nel comprensorio. In abbinata, sussiste la possibilità di assaporare una ricca colazione, a base di prodotti genuini e salutari, presso i rifugi Club Moritzino, Ütia I Tablá, Ütia de Bioch, Ütia Piz Arlara e Ütia Las Vegas. Ogni rifugio sarà abbinato ad un elemento base della colazione, come il latte, i cereali, le uova o la frutta. I vari piatti proposti sono stati creati con il supporto della nutrizionista Elena Casiraghi e contengono gli ingredienti fondamentali per una colazione corretta, certificando l’apporto calorico e nutrizionale ideale di ogni tappa del percorso di colazione da un rifugio all’altro.

Gourmet Skisafari in Alta Badia, cuochi stellati sulle piste

Alta Badia, Sciare con gusto. Foto: IDM Suedtirol Alex Filz


Sommelier in pista

Degustare in due baite diverse una selezione dei migliori vini dell’Alto Adige, ammirando le Dolomiti: in Alta Badia si può.  Dopo il successo delle scorse edizioni, l’Alta Badia ripropone anche nell’inverno 2022/23 “Sommelier in pista”, con lo scopo di valorizzare il connubio fra lo sci e i prodotti d’eccellenza del territorio. Sono sei quest’anno gli appuntamenti, in programma tra dicembre e aprile (13 dicembre, 17 gennaio, 7 e 14 febbraio, 7 marzo e 4 aprile) e prevedono favolose sciate sulle piste dell’Alta Badia, abbinate alla degustazione di alcuni tra i più pregiati vini dell’Alto Adige. I partecipanti saranno accompagnati da un maestro di sci oltre che da un sommelier professionista. Il prezzo delle degustazioni, guida sciistica inclusa, è di 40 euro a persona. Questi i rifugi in cui si svolgeranno le degustazioni: Ütia de Bioch, Club Moritzino, Ütia I Tablá, Ütia Las Vegas Lodge, Ütia Lé, Ütia L’Tamá e Ütia Pic Pré.


A questi appuntamenti si aggiungono due edizioni speciali, in programma per il 24 gennaio (rifugi Club Moritzino e Ütia de Bioch) e il 21 marzo (rifugi Club Moritzino e Ütia I Tablá). Durante questi eventi verranno degustati quattro vini dell’Alto Adige in abbinamento a quattro piatti. Il prezzo delle due edizioni speciali è di 80 euro a persona. Gli appuntamenti sono organizzati in collaborazione con il Consorzio Vini Alto Adige e l’Associazione Sommelier Alto Adige.


Roda Dles Saus

Nella settimana dal 12 al 19 marzo torna “Roda dles Saus”, l’evento dedicato alla gastronomia locale, nel comprensorio sciistico dello Skitour La Crusc, raggiungibile comodamente da La Villa, grazie al collegamento con gli impianti di risalita. Presso ogni rifugio partecipante sarà possibile degustare un piatto della cucina ladina, realizzato in collaborazione con i produttori locali. Domenica 12 marzo 2023 verrà organizzata la festa di apertura della settimana con show-cooking e musica tradizionale.

Questi i rifugi partecipanti, i loro piatti e i produttori:

  • Rifugio Nagler: Gnocchi di patate con formaggio di capra e crescione. Il formaggio di capra è un prodotto del Maso Corcela.
  • Rifugio L’Tamá: Frittelle tradizionali con miele di bosco dell’apicoltore Milio Terza.
  • Rifugio La Crusc-Santa Croce: Pappardelle al grano arso con ragú di carne di manzo del maso Lüch da Ciampidel.
  • Rifugio Lé: Canederli pressati al formaggio grigio con insalata di cappucci. Il formaggio grigio è un prodotto del maso Lüch Chi Pra.
  • Rifugio Ranch d’André: Zuppa di gulasch con carne di cervo del cacciatore Davide. Questa baita è raggiungibile solamente a piedi da La Val, oppure dalla chiesetta Santa Croce.


Wine Skisafari: il vino safari sugli sci a 2000 metri

Domenica 26 marzo 2023, l’Alta Badia porta i migliori vini altoatesini in quota per una degustazione esclusiva, la quale si terrà dalle ore 10 alle ore 15.30, presso i rifugi Piz Arlara, Ütia de Bioch, I Tablà e Pralongià. Si vuole così concludere in bellezza la stagione invernale, dedicata all’enogastronomia. Il costo del biglietto, acquistabile direttamente presso le quattro baite partecipanti, è di 35 euro a persona e include la degustazione di tutti i vini presenti. La manifestazione è organizzata da Alta Badia Brand, in collaborazione con Idm (Innovation development marketing) e con il sostegno del Consorzio Vini Alto Adige.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.