giro-d’italia,-dowsett-trionfa-nella-tappa-giovinazzo-vieste.-almeida-resta-in-rosa

Complici la stanchezza e la bellezza delle coste pugliesi, il gruppo ha dormicchiato e la (consueta) fuga di giornata finalmente ha potuto approfittare dei 200 (bellissimi) chilometri della Giovinazzo-Vieste per andare in porto. A vincere l’8ª tappa del Giro d’Italia 2020 è stata una vecchia conoscenza della corsa rosa, quell’Alex Dowsett, 32enne inglese, che nel lontano 2013 aveva conquistato la lunghissima cronometro individuale di Saltara battendo addirittura sir Bradley Wiggins.

Dowsett, che ha sfidato l’emofilia per diventare corridore professionista (e gestire le cadute con problemi di coagulazione del sangue è un bel problema), ha regalato la prima vittoria in un grande giro all’Israel Start Up Nation lasciando a 12 chilometri dalla fine i compagni di fuga di giornata Salvatore Puccio, Matthew Holmes, Joey Roskoppf e Matthias Brandle, arrivati nell’ordine sul traguardo.

10 ottobre 2020 (modifica il 10 ottobre 2020 | 16:49)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *