fidanzati-morti-nell’incidente-in-a11:-il-lutto-colpisce-due-comunita

Fidanzati morti nell’incidente in A11: il lutto colpisce due comunità

Pontedera, 8 agosto 2022 – La tragedia che si è consumata la notte scorsa sull’A11 piomba su Pontedera. Sull’asfalto della autostrada, nella sequenza raccapricciante di un incidente, sono rimasti i corpi senza vita di due innamorati. Sono le vittime del sinistro avvenuto nel cuore della notte, entrambe non originari della città, ma che da qualche tempo – si apprende – proprio qui si erano stabilite a vivere.

Ma cos’è successo? Un’auto – secondo quella che è stata la prima ricostruzione del fatto da parte degli inquirenti – ha tamponato una moto Harley Davidson in autostrada, sulla A11, tra Chiesina Uzzanese e Altopascio in direzione mare. L’impatto violentissimo è risultato subito fatale per una donna di 45 anni . Il compagno 47enne , alla guida del mezzo a due ruote, invece sarebbe, stato sbalzato sull’asfalto e poi travolto da un’altra vettura di passaggio.

La moto è rimasta invece incastrata sotto la macchina che per prima l’ha urtata. Sono morti così, durante un viaggio sulla Harley Davidson che tanto lui amava e con la quale appare ritratto felice nelle foto della sua pagina social, secondo quanto ricostruito dalla polizia stradale, i due fidanzati; lui originario di Cecina, lei nata a Pisa: si tratta, da quando abbiamo appreso, di Emanuele Corucci ed Eleonora Franchi. Una coppia – con precedenti relazioni da cui entrambi avevano avuto figli – che viveva una bella storia d’amore e che presumibilmente, in questa notte a cui l’orologio della vita aveva rimesso per loro le lancette, stava rientrando a casa: lui di professione barman (in passato aveva lavorato a La Piazzetta a Cecina, e molti ancora lo ricordano), lei grande appassionata di musica.

Una tragedia che sconvolge due famiglie – entrambi, appunto, lasciano bambini piccoli – e che ha lasciato attonito il mondo di amici della coppia, alcuni delle quali hanno scritto messaggi sui social. Una tragedia avvenuta quando erano da poco passate le 1,30 di domenica. Sul posto, oltre alla Stradale che ha avviato immediati accertamenti e rilievi di rito e di legge, e ai vigili del fuoco, si è precipitato il personale sanitario inviato dalla centrale operativa del 118 che non ha potuto far altro se non constatare il decesso dei due motociclisti. Il tratto di strada interessato dal terribile incidente è stato riaperto alle 4.30.

Carlo Baroni

Gabriele Galligani

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.