feri-tre-carabinieri,-arrestato-pericoloso-spacciatore-a-lucca

Ferì tre carabinieri, arrestato pericoloso spacciatore a Lucca

Gestiva piazze di spaccio nei boschi, colpì con vetri rotti

(ANSA) – LUCCA, 02 AGO – I carabinieri hanno arrestato un pericoloso pusher 35enne tunisino ritenuto responsabile di una collaudata attività di gestione di più piazze di spaccio di eroina e cocaina a Lucca e Pisa. Il malvivente aveva organizzato un market della droga nei boschi del Turchetto, nel comune di Montecarlo (Lucca), e a suo tempo non esitò a ferire i carabinieri che lo avevano individuato. L’indagine era partita a ottobre scorso, dalla morte di un ragazzo nella propria abitazione dove i militari rinvennero elementi che ricollegavano alla cessione di droga da parte del tunisino. Qualche giorno dopo l’uomo fu scoperto a spacciare in un bosco a Montecarlo ma riuscì a fuggire dopo aver ferito tre carabinieri colpendoli con un sacchetto di plastica pieno di vetri di bottiglie rotte. Dopo un breve periodo per riorganizzarsi lo spacciatore aveva ridato vita al proprio mercato della cocaina spostandosi su Pisa e trovando nuovi tossicomani acquirenti. Lunedì, dopo il fermo, nell’abitazione dove viveva con la compagna, sono stati trovati 40 grammi di cocaina e 11.000 euro in contanti. Per i due sono scattate le manette. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.