Elisa Siragusa lascia il M5S: “Abbiamo svenduto un po’ d’anima ogni giorno”

elisa-siragusa-lascia-il-m5s:-“abbiamo-svenduto-un-po’-d’anima-ogni-giorno”

Continua a perdere pezzi questo Movimento Cinque Stelle ormai totalmente altro rispetto a quello, battagliero e determinato, che animava le piazze italiane fino a qualche anno fa promettendo di spazzare via una casta politica corrotta e impreparata. Di fronte ai tanti, troppo voltafaccia di un partito ormai succube di Renzi e Zingaretti, l’ultima in ordine cronologico ad abbandonare una nave alla deriva è stata la deputata Elisa Siragusa, che ha deciso di fare un passo indietro dopo aver accusato i dirigenti di una “gestione disastrosa”.

Elisa Siragusa lascia il M5S:

Siragusa ha annunciato la sua decisione di lasciare il M5S con un post su Facebook, un duro sfogo rivolto innanzitutto a chi ha contribuito in questi mesi ha distruggere il nome del Movimento: “Abbiamo svenduto un po’ d’anima ogni giorno. Sono tante, troppe, le ragioni e le dinamiche che mi hanno portato a questa scelta, ormai inevitabile. Da ultimo, certo, ha influito anche l’apertura di un procedimento disciplinare nei miei confronti da parte dei probiviri, per via della mia posizione sul recente referendum costituzionale”.

Elisa Siragusa lascia il M5S:

Eletta nella circoscrizione Europa, Siragusa era stata tra i parlamentari M5s che avevano votato No al referendum per il taglio degli eletti: la deputata aveva infatti sì votato a favore in Aula, ma chiedendo che fossero approvati i correttivi prima della consultazione. Per questo aveva deciso di non sostenere la campagna per la riduzione delle poltrone: “Ho letto così tanti attacchi e insulti ai colleghi che, prima di me, hanno fatto questa scelta, da sapere ormai cosa aspettarmi dai commenti degli, spesso anonimi, leoni da tastiera. Nonostante ciò, io lo capisco: io vi capisco. Posso capire la frustrazione e la delusione di alcuni di voi, perché sono stata anch’io al vostro posto. So anche che è facile accusare chi se ne va di non essere mai stato del Movimento, di essere un ‘infiltrato’. Ma non è così”

Elisa Siragusa lascia il M5S:

Siragusa, che ha ricordato di essersi iscritta al Movimento 5 stelle nel 2012, ha detto di aver dovuto prendere una ‘scelta, dolorosa’: “Non è stata provocata da un singolo evento: è il termine di un percorso durato oltre otto anni. Riponevo negli Stati Generali la mia ultima speranza per veder rinascere il Movimento, ma sono ormai convinta che nulla cambierà davvero. E quindi eccomi a un bivio”. La decisione è stata quella di volersene andare perché “schiacciare i bottoni, sulla base di scelte prese altrove, non mi basta. Per questo continuerò il mio lavoro alla Camera, ma con ancora più forza, volontà e determinazione. Sarò quello che saremmo dovuti essere tutti sin dal principio: una cittadina, libera, dentro il Parlamento”.

Ti potrebbe interessare anche: Baci, sesso e bombole del gas. Da Cotticelli a Zuccatelli. Dalla padella alla brace