cure-domiciliari,-dott.-giovanardi:-“io-non-so-come-facciano-politici-e-medici-a-dormire-la-notte”

Cure domiciliari, dott. Giovanardi: “Io non so come facciano politici e medici a dormire la notte”

Di Daniele GiovanardiLa terapia a base di antinfiammatori, avviata all’inizio dei sintomi, riduce il rischio di ospedalizzazione per Covid dell’85-90%. Dopo due anni e mezzo di pandemia la comunità scientifica concorda su un punto: a uccidere i malati è l’infiammazione, non il virus. L’ipotesi di intervenire precocemente per spegnerla è stata oggetto di diversi studi e un ampio lavoro pubblicato su Lancet e riportato da Il Corriere della Sera, condotto dall’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri e dall’Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Gli autori hanno preso in esame tutti gli studi pubblicati su riviste scientifiche di valore, condotti tra il 2020 e il 2021 su un totale di cinquemila pazienti, tra gruppi di studio e di controllo.


Ho somministrato antinfiammatori ai miei pazienti (Aspirina, Oki, Brufen) alla comparsa dei primi sintomi già da febbraio-marzo 2020 visitandoli a domicilio attraverso Ippocrate. E così hanno fatto altri miei valorosi colleghi. Siamo stati derisi, insultati e talvolta sospesi dagli ideologi della “Tachipirina e vigile attesa”, della “Segregazione del malato”, della “non esiste cura per il covid”, “o ti vaccini o muori” e fra i più feroci di tutti gli ordini professionali, sebbene ci fosse sin dall’inizio la prova dell’efficienza di queste semplici terapie da sempre usate contro la virosi. E ora contrordine: sì effettivamente se avessimo curato il covid come tutte le altre sindromi influenzali avremmo risparmiato decine di migliaia di morti. Non so proprio come tanti colleghi e decisori politici possano dormire la notte’.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.