covid-toscana,-da-oggi-scatta-la-zona-arancione.-cala-il-rapporto-positivi-tamponi/-live

Firenze, 11 novembre 2020 – Una giornata negativa, quella di ieri, per il Covid in Toscana. Purtroppo infatti martedì è stato il giorno del triste record di decessi in un giorno, ben 54. Era dal 10 aprile che non si superava la soglia di 46.

Oggi, mercoledì, in Toscana sono 69.920 i casi di positività al Coronavirus, 2.507 in più rispetto a ieri (2.036 identificati in corso di tracciamento e 471 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,5% e raggiungono quota 20.319 (29,1% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.259.794, 17.821 in più rispetto a ieri. Sono 9.150 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 27,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.659 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 47.900, +3,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.874 (50 in più rispetto a ieri), di cui 246 in terapia intensiva (4 in più). Purtroppo, oggi si registrano 53 nuovi decessi: 29 uomini e 24 donne con un’età media di 81,8 anni.




Intanto da oggi la Toscana è zona arancione. Tra le nuove regole: non si può uscire dal proprio comune senza valido motivo (e in tal caso serve l’autocertificazione), chiusi bar e ristoranti (ammesso solo l’asporto fino alle 22), chiusi i centri commerciali non alimentari nei festivi e prefestivi, didattica solo a distanza per superiori e università: queste le principali regole. Domande e risposte sulla zona arancione.

Bollettino coronavirus 10 novembre, tutti i dati. Lunedì 9 novembre i nuovi casi erano stati 2244

Sos Covid: fai la tua domanda a La Nazione, pubblicheremo le risposte

Prato, positivi altri tre sacerdoti

Il parroco e il viceparroco di Mezzana e il parroco di Paperino positivi al Covid; si allunga così l’elenco di sacerdoti che hanno contratto il coronavirus nella Diocesi di Prato. QUI L’ARTICOLO

Pistoia, quasi finiti i posti Covid

Un solo posto di terapia intensiva e otto di degenza Covid, questi i letti rimasti stamani all’ospedale San Jacopo di Pistoia dopo l’attivazione di tutti quelli disponibili. QUI L’ARTICOLO

Servono subito 450 infermieri e 170 medici 

Con l’aumento dei posti letto cresce la necessità di personale sanitario. Ordinanza del governatore Giani per snellire le procedure




Rapporto tra tamponi e positivi covid, la tabella / Il primario: “Mancano posti letto

Covid Toscana, rileggi la diretta di domenica

I casi positivi ricoverati in terapia intensiva

L'andamento della curva epidemica in Toscana

Giani ha firmato l’ordinanza-Creaf

L’ordinanza è stata firmata oggi da Eugenio Giani: l’hanno chiamata ordinanza-Creaf, dal nome della struttura di via Galcianese a Prato. che, da scatola vuota, dovrebbe diventare un ospedale COvid da 500 posti entro un mese. La stessa ordinanza permette di creare anche 50 nuovi posti all’ospedale pratese, in tutto quindi 550 posti Covid in posizione baricentrica nella area metropolitama Firenze-Prato-Pistoia. QUI L’ARTICOLO

Si cercano hotel per il personale sanitario

L’Asl Toscana Centro cerca strutture alberghiere per ospitare personale sanitario impegnato nell’emergenza Covid-19. Sarà costituito un elenco degli alberghi sanitari aggiornato mensilmente. E’ aperto il bando di manifestazione di interesse per acquisire la disponibilità e costituire un elenco di strutture alberghiere da mettere a disposizione per il personale sanitario operativo in ambienti Covid in attuazione all’ordinanza del presidente della Giunta regionale n.96 del 24 ottobre scorso. Non è prevista una scadenza per la presentazione delle domande, l’elenco è aperto e gli aggiornamenti saranno pubblicato sul sito web dell’azienda sanitaria.




© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *