cittadini-spiati-perfino-nelle-abitazioni-private:-due-gruppi-criminali-vengono-smantellati-dalla-polizia

Cittadini spiati perfino nelle abitazioni private: due gruppi criminali vengono smantellati dalla polizia

Roma, 8 giu – Cittadini spiati in ben dieci città italiane. Da gruppi criminali, con reti ampie di controllo, come riportato da Tgcom24. Un sistema pericolosissimo per la riservatezza ma anche per la “tranquillità sociale” di molti.

Cittadini spiati ovunque

I cittadini erano spiati nei luoghi più disparati: dalle palestre, alle piscine, gli studi privati, ma perfino le abitazioni private. Un sistema criminale finalizzato alla violazione mediante intrusioni informatiche. Un sistema che la polizia di Stato ha scoperto e smantellato. Due le organizzazioni, per meglio dire, i gruppi coinvolti nelle operazioni di spionaggio. L’operazione della polizia postale di Milano, denominata “Rear Window”, ha portato alla scoperta e all’individuazione dei responsabili.

Case, spogliatoi, palestre, tutto grazie alle telecamere

L’inquietudine di avere la propria esistenza sotto controllo diventa ancora più angosciante se si pensa all’ampiezza dei luoghi in cui i cittadini venivano spiati. E a come l’informatica, nelle mani sbagliate, possa diventare distruttiva. Nella fattispecie, i due gruppi arrestati hanno evidentemente fatto del controllo degli impianti di telecamere di sicurezza il loro “punto di forza” per così dire, perché è tramite quelli che sono riusciti a controllare gli studi, le palestre e le piscine. Così come le case private, dal momento che si parla anche lì dell’utilizzo della videosorverglianza.

Alberto Celletti

L’articolo Cittadini spiati perfino nelle abitazioni private: due gruppi criminali vengono smantellati dalla polizia proviene da Il Primato Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.