carmen,-infermiera-di-rsa:-“con-scuole-chiuse-costretta-a-licenziarmi-perche-madre-vedova-di-un-bambino-di-8-anni”.

Quest’oggi raccontiamo la storia di Carmen, Infermiera di RSA, che si sfoga: “con scuole chiuse costretta a licenziarmi perché madre vedova di un bambino di 8 anni”.

Egr. Direttore di AssoCareNews.it,

le scrivo per raccontarle tutta la mia storia di sogni infranti e di disperazione. Qualche giorno fa mi sono dovuta licenziare per poter accudire mio figlio di 8 anni. E questo dopo la decisione di chiudere le scuole in Puglia, dove vivo e lavoro.

Mi chiamo Carmen (nome di fantasia), ho 35 anni e sono vedova da 3 anni. Purtroppo non ho familiari vivi e non so a chi affidare mio figlio quando sono al lavoro.

Non mi posso permettere di pagare una baby-sitter, già a stento riesco a pagare le rate dell’auto e l’affitto.

Per questo motivo, dopo la decisione di Michele Emiliano di chiudere tutte le scuole in Puglia, ho deciso di licenziarmi e di stare a casa con il mio pargolo.

Purtroppo dovrò rivolgermi al mio Comune e ai servizi sociali per poter sopravvivere in questa situazione. Quando voglio possono tornare al lavoro, la Direttrice della RSA dove lavoravo è stata molto comprensiva e mi aspetta.

Però come faccio a tornare al lavoro? A chi affido il mio piccolo? Possibile che questi politici debbano pensare sempre ai fatti loro e non pensano alla povera gente come me?

Sono delusa, avvilita e ho paura per il futuro mio e soprattutto per quello di mio figlio.

Se potete aiutatemi, non voglio soldi, solo consigli.

Grazie Direttore.

Buona giornata.

Carmen, Infermiera

L’articolo Carmen, Infermiera di RSA: “con scuole chiuse costretta a licenziarmi perché madre vedova di un bambino di 8 anni”. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *