camici-alla-regione-lombardia.-ci-fu-un-«ruolo-attivo»-di-fontana

Ci sarebbe stato un «ruolo attivo» del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana nella vicenda dei camici anti coronavirus forniti dalla ditta di cui è titolare suo cognato. Fontana si sarebbe mosso, secondo gli inquirenti della procura di Milano, per trasformare la fornitura in donazione gratuita dopo che la trasmissione Rai Report aveva cominciato a interessarsi del caso. I magistrati milanesi avrebbero accertato che l’’indicazione di rivolgersi alla ditta del cognato di fontana sarebbe partita dall’assessore Raffaele Cattaneo, sentito oggi come teste ma non indagato.

Dai primi atti di indagine della Procura di Milano sul caso della fornitura di camici e altro materiale da parte di Dama, (questo il nome della società di Andrea Dini, titolare anche del marchio Paul & Shark, nonchè cognato di Fontana) sarebbe emerso un interessamento del governatore lombardo nella fase di trasformazione dell’ordine di acquisto diretto in donazione.Il presidente della Regione allo stato non risulta indagato. A consigliare di rivolgersi a Dini, come detto, sarebbe stato l’assessore lombardo all’Ambiente Raffaele Cattaneo, responsabile dell’unità regionale per il reperimento di mascherine e altri dispositivi. Lui avrebbe suggerito il nome ad Aria, la centrale acquisti regionale. Cattaneo sarebbe stato al corrente che si trattava di una fornitura e che la società era legata alla famiglia Fontana.

Dei 75mila camici della fornitura al centro delle indagini , 50mila sarebbero stati messi a disposizione di Aria, come donazione da parte di Dama che, però, dopo il 20 maggio, quando avvenne la trasformazione da fornitura in donazione, avrebbe cercato di rivendere i restanti 25mila camici. Anche questo emerge dai primi accertamenti dell’inchiesta. Dagli atti risulterebbe anche che la donazione formalmente non si è conclusa.

9 luglio 2020 (modifica il 9 luglio 2020 | 21:12)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *