politica

Calabria, Callipo lascia la Regione: «Ogni sforzo per cambiare è inutile»

calabria,-callipo-lascia-la-regione:-«ogni-sforzo-per-cambiare-e-inutile»
il re del tonno

29 giugno 2020 – 11:15

L’imprenditore, nel gennaio scorso sfidante della Santelli (FI), si dimette dal consiglio regionale: «Esperienza traumatizzante»

di Carlo Macrì

Calabria, Callipo lascia la Regione: «Ogni sforzo per cambiare è inutile»

Pippo Callipo si è dimesso dalla carica di consigliere regionale della Calabria. Il “re del tonno” e leader di “Io resto in Calabria” ha annunciato il passo indietro perché «non ci sono le condizioni per portare avanti concretamente l’importante mandato che un considerevole numero di calabresi mi ha conferito». Callipo alle elezioni dello scorso gennaio si era candidato alla guida del centro sinistra calabrese, ottenendo il 30% dei suffragi, superato di oltre 25 punti dalla candidata del centro destra Jole Santelli. E’ stato il segretario dei Dem Nicola Zingaretti a credere nella sua candidatura dopo la bocciatura di Mario Oliverio che aveva guidato la regione nel quinquennio precedente. «I principi e le regole che ordinano l’attività del Consiglio regionale sono di fatto “cedevoli” al cospetto di prassi consolidate negli anni che mortificano la massima Assemblea legislativa calabrese e che si scontrano con la mia mentalità improntata alla concretezza» ha affermato Callipo. Già dopo la vittoria schiacciante del centro destra Pippo Callipo aveva manifestato il proprio disappunto verso coloro i quali non avevano capito che la sua candidatura doveva essere un argomento di rottura con il passato. «Mi sono candidato per spirito di servizio verso la mia terra e avrei voluto lavorare nel loro interesse per rompere ogni logica clientelare, realizzare progetti di ampio respiro e raggiungere obiettivi in funzione di una visione unitaria e moderna della Calabria» – ha ricordato il “re del tonno”. Aggiungendo: «Non l’ho certo fatto per interesse personale o per il lauto compenso che peraltro ho finora devoluto in beneficenza. E’ stato traumatizzante dover accettare che qualsiasi sforzo profuso non avrebbe portato ad alcun risultato».

29 giugno 2020 (modifica il 29 giugno 2020 | 11:15)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *