boom-di-vendite-delle-mascherine:-gli-italiani-non-se-le-levano-piu

Boom di vendite delle mascherine: gli italiani non se le levano più




Roma, 2 sett – Dopo quasi due anni di obblighi non sembra scemare la fobia degli italiani riguardo al Covid: infatti, nella settimana dal 22 al 28 agosto gli importi derivati dalle vendite di mascherine sono stati di un milione di euro, pari a +20,4% in sette giorni.

Mascherine mon amour

Chi di noi in piena coscienza può affermare che – decaduti tutti gli obblighi – gli italiani smetteranno di indossarle? È vero,l’ordinanza che impone l’utilizzo delle mascherine FFP2 per trasporti, viaggi, cinema e teatri ha provocato un boom delle vendite e di conseguenza anche una certa difficoltà di approvvigionamento, ma per per Federfarma Servizi c’è addirittura la necessità di attivare più canali di rifornimento. Quello che però ci è dato vedere che due anni di nevrosi e psicosi hanno saldamente incollato le mascherine al volto degli italiani. Nevrosi che si deduce da un altro sorprendente aumento di vendite, quello dei gel igienizzanti per le mani: nella stessa settimana un aumento di 90.000 euro, pari al +8,1%. A quanto pare per gli italiani, la protezione è al primo posto e poco importa se orma la normativa vigente e il buon senso ha allargato di molto le maglie.

Calo dei test

L’aumento delle vendite – va detto – è in controtendenza rispetto all’anno scorso, complice anche l’assenza dell’obbligo. Infatti, nel 2021 si vendevano il 58,9% di mascherine in più rispetto a oggi e il 49,1% in più di gel igienizzante. Come dire, almeno questo… Anche i test in farmacia subiscono un rallentamento: tolto di mezzo l’obbligo del test, che ora non c’è più, le code alle farmacie sono scomparse. I dati sono stati resi noti da Iqvia, un istituto che si occupa di ricerca e di rilevazione in ambito scientifico. Quel che è sicuro è che questo periodo ha aperto le porte sulle fobie più intime delle persone, spalancando le porte ad una nuova Era in cui i presidi sanitari fast e low cost saranno un’appendice dell’altra mano, quella che non tiene lo smartphone.

Sergio Filacchioni

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.