bar,-ristoranti,-hotel-e-negozi:-tutte-le-scadenze-di-marzo

Bar, ristoranti, hotel e negozi: tutte le scadenze di marzo

Tasse

Gli adempimenti previsti per il mese di marzo: iva, irpef, inps, imposta di bollo trimestrale per fatture elettroniche, rivalutazione di terreni e partecipazioni

Bar, ristoranti, hotel e negozi: tutte le scadenze di marzo

Gli adempimenti previsti per il mese di marzo: iva, irpef, inps, imposta di bollo trimestrale per fatture elettroniche, rivalutazione di terreni e partecipazioni

Dalla liquidazione dell’iva alla rivalutazione di terreni e partecipazioni, dai versamenti di irpef e inps all’imposta di bollo trimestrale per fatture elettroniche: anche nel mese di marzo ci si trova ad affrontare diverse scadenze fiscali. Di seguito le riportiamo nel dettaglio analizzando eventuali casistiche specifiche.

Bar ristoranti hotel e negozi: tutte le scadenze di marzo Bar ristoranti hotel e negozi: [tutte le scadenze di marzo]

Bar ristoranti hotel e negozi: tutte le scadenze di marzo

Mercoledì 15 marzo

Credito d’imposta spese attività fisica adattata

Invio telematico all’Agenzia delle Entrate della domanda per il riconoscimento del credito d’imposta ex art. 1, comma 737, Legge n. 234/2021 (Finanziaria 2022) a favore delle persone fisiche che hanno sostenuto nel 2022 spese per fruire di attività fisica adattata (AFA).

Giovedì 16 marzo

Iva Liquidazione mensile

e saldo annuale

– Liquidazione IVA riferita al mese di febbraio e versamento dell’imposta dovuta;

– versamento saldo IVA 2022, in un’unica soluzione o in forma rateale (massimo 9 rate). È possibile differire il versamento entro il 30.6.2023 con la maggiorazione dello 0,40% per ogni mese o frazione di mese successiva al 16.3 (30.7.2023, con un ulteriore 0,40%).

Isi e Iva Apparecchi intrattenimento

Versamento dell’ISI (codice tributo 5123) e dell’IVA forfetaria (codice tributo 6729) dovute per il 2023 relativamente agli apparecchi da divertimento e intrattenimento di cui all’art. 110, comma 7, lett. a) e c), TULPS, installati entro l’1.3.2023 o non disinstallati entro il 31.12.2022.

Irpef Ritenute alla fonte

redditi di lavoro dipendente e assimilati

Versamento delle ritenute operate a febbraio relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati (collaboratori coordinati e continuativi – codice tributo 1001).

Irpef Ritenute alla fonte

redditi di lavoro autonomo

Versamento delle ritenute operate a febbraio per redditi di lavoro autonomo (codice tributo 1040).

Irpef

Altre ritenute alla fonte

Versamento delle ritenute operate a febbraio relative a:

– rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza di commercio (codice tributo 1040);

– utilizzazione di marchi e opere dell’ingegno (codice tributo 1040);

– contratti di associazione in partecipazione con apporto di lavoro ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015 (codice tributo 1040) e con apporto di capitale o misto (codice tributo 1030) se l’ammontare dell’apporto è non superiore al 25% del patrimonio netto dell’associante risultante dall’ultimo bilancio approvato prima della data di stipula del contratto.

Ritenute alla fonte condomini

Versamento delle ritenute (4%) operate a febbraio da parte dei condomini per le prestazioni derivanti da contratti d’appalto / d’opera effettuate nell’esercizio di impresa o attività commerciali non abituali (codice tributo 1019 a titolo di IRPEF, 1020 a titolo di IRES)

Ritenute alla fonte locazioni brevi

Versamento delle ritenute (21%) operate a febbraio da parte degli intermediari immobiliari e soggetti che gestiscono portali telematici che sono intervenuti nell’incasso / pagamento dei canoni / corrispettivi relativi ai contratti di locazione breve (codice tributo 1919)

Inps Dipendenti

Versamento dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga di febbraio.

Inps Gestione separata

Versamento del contributo del 24% – 33,72% da parte dei committenti, sui compensi corrisposti a febbraio a incaricati alla vendita a domicilio e a lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a € 5.000).

Versamento da parte dell’associante del contributo dovuto sui compensi corrisposti a febbraio agli associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015, nella misura del 24% – 33,72% (soggetti non pensionati e non iscritti ad altra forma di previdenza). Il contributo è pari al 35,03% per i soggetti non iscritti ad altra Gestione obbligatoria, non pensionati e non titolari di partita IVA (ad esempio, collaboratori coordinati e continuativi, collaboratori occasionali – Informativa SEAC 16.2.2022, n. 51).

Tassa annuale Libri contabili e sociali

Versamento da parte delle società di capitali della tassa annuale per la tenuta dei libri contabili e sociali (codice tributo 7085) pari a:

– € 309,87 se il capitale sociale o fondo di dotazione è non superiore a € 516.456,90;

– € 516,46 se il capitale sociale o il fondo di dotazione è superiore a € 516.456,90.

Irpef

Invio spese detraibili Mod. 730/2023 precompilato

Invio telematico all’Agenzia delle Entrate, ai fini della predisposizione del mod. 730 / REDDITI 2023 PF precompilato, dei dati delle:

– spese funebri 2022;

– spese 2022 per gli interventi di recupero edilizio / risparmio energetico su parti comuni, da parte degli amministratori di condominio;

– spese frequenza asilo nido 2022.

Irpef

Invio spese veterinarie Mod. 730/2023 precompilato

Invio telematico, tramite il Sistema Tessera Sanitaria (STS), dei dati delle spese veterinarie sostenute nel 2022 ai fini della predisposizione del mod. 730 / REDDITI 2023 PF precompilato, da parte dei veterinari.

Certificazione Unica 2023

e Invio telematico all’Agenzia delle Entrate da parte dei sostituti d’imposta della Certificazione Unica 2023 relativa ai:

– redditi di lavoro dipendente e assimilati;

– redditi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi diversi e locazioni brevi. Nella Comunicazione va specificato l’indirizzo e-mail che l’Agenzia dovrà utilizzare per la trasmissione dei modd. 730-4 relativi alla liquidazione dei modd. 730/2023 (tale informazione interessa i soli sostituti d’imposta nati nel 2023 che non hanno mai presentato la comunicazione per la ricezione telematica dei modd. 730-4);

– consegna da parte del datore di lavoro / committente ai lavoratori dipendenti e assimilati della Certificazione Unica 2023;

– consegna da parte del committente ai percettori di compensi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi diversi e locazioni brevi della CU 2023.

Certificazione utili

Consegna ai soci della certificazione delle somme corrisposte nel 2022, da parte di società di capitali (srl, spa, ecc.), a titolo di dividendo / utile.

La certificazione è necessaria anche per i compensi corrisposti nel 2022 ad associati in partecipazione con apporto di capitale o misto.

Opzione cessione credito / sconto in fattura

Invio all’Agenzia delle Entrate della comunicazione di cessione del credito / sconto in fattura relativa alle spese sostenute nel 2022 per interventi agevolati 110% e altri interventi per i quali è ammessa l’opzione per la cessione del credito / sconto in fattura.

Comunicazione importo residuo crediti

d’imposta energetici

Comunicazione all’Agenzia delle Entrate del credito maturato nel 3 e 4 trimestre 2022 da parte dei beneficiari dei crediti d’imposta energetici (imprese energivore / non energivore – imprese gasivore / non gasivore), a pena di decadenza dal diritto alla fruizione del credito non ancora fruito.

Mercoledì 22 marzo

Cessione crediti d’imposta energetici

Comunicazione all’Agenzia delle Entrate della cessione a terzi del credito d’imposta connesso all’acquisto di carburante nel quarto trimestre 2022 da parte delle imprese agricole / agromeccaniche e della pesca (Informativa SEAC 28.12.2022, n. 399). A seguito del differimento al 30.6.2023 del termine per la cessione del credito, disposta dal c.d. “Decreto Aiuti- quater”, l’Agenzia delle Entrate dovrà intervenire “prorogando” il termine di invio della comunicazione.

Lunedì 27 marzo

Iva comunitaria Elenchi intrastat mensili

Presentazione in via telematica degli elenchi riepilogativi delle cessioni di beni / servizi resi, registrati o soggetti a registrazione, relativi a febbraio (soggetti mensili).

Giovedì 30 marzo

Credito d’imposta spese installazione sistemi accumulo integrati

Presentazione in via telematica all’Agenzia delle Entrate della domanda per il riconoscimento del credito d’imposta ex art. 1, comma 812, Legge n. 234/2021 (Finanziaria 2022) a favore delle persone fisiche che hanno sostenuto nel 2022 spese per l’installazione di sistemi di accumulo integrati in impianti di produzione elettrica alimentati da fonti rinnovabili, anche se già esistenti e beneficiari degli incentivi per lo scambio sul posto (Informativa SEAC 3.11.2022, n. 341).

Venerdì 31 marzo

Irpef

Invio spese sanitarie Mod. 730/2024 precompilato

Invio telematico, tramite il Sistema Tessera Sanitaria (STS), dei dati delle spese sanitarie sostenute a febbraio, ai fini della predisposizione del mod. 730 / REDDITI 2024 PF precompilato, da parte dei seguenti soggetti:

– medici e odontoiatri / farmacie e parafarmacie;

– ASL, aziende ospedaliere, istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, policlinici universitari, presidi di specialistica ambulatoriale;

– strutture per l’erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e di assistenza integrativa, altri presidi e strutture autorizzate all’erogazione di servizi sanitari;

– psicologi / infermieri e ostetriche / tecnici sanitari radiologia medica / ottici / biologi / soggetti iscritti agli Albi delle professioni sanitarie;

– iscritti agli elenchi speciali di cui al DM 13.3.2018, tra i quali dietisti, igienisti dentali, fisioterapisti, logopedisti, podologi, ortottisti e assistenti di oftalmologia;

– esercenti l’arte ausiliaria di ottico con codice attività (primario o secondario) “47.78.20 – Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia”.

Enti non commerciali variazione dati mod. eas

Presentazione in via telematica del mod. EAS per comunicare le variazioni dati verificatesi nel 2022, rispetto a quanto già comunicato. Il modello va inviato completo di tutti i dati, compresi quelli non variati.

Non è necessario presentare il mod. EAS relativamente alle variazioni già comunicate all’Agenzia delle Entrate con i modd. AA5/6 o AA7/10.

Enasarco Versamento Firr

Versamento da parte della casa mandante del FIRR relativo al 2022.

Bonus pubblicità 2023

Invio telematico all’Agenzia delle Entrate della comunicazione per l’accesso al credito d’imposta (prenotazione), contenente i dati relativi agli investimenti effettuati / da effettuare nel 2023.

Inps Dipendenti

Invio telematico del mod. UNI-EMENS contenente sia i dati contributivi che quelli retributivi relativi al mese di febbraio.

L’adempimento interessa anche i compensi corrisposti a collaboratori coordinati e continuativi, incaricati alla vendita a domicilio, lavoratori autonomi occasionali, nonché associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015.

Iva Dichiarazione mensile e liquidazione IOSS

Invio telematico della dichiarazione IVA IOSS del mese di febbraio relativa alle vendite a distanza di beni importati (in spedizioni di valore intrinseco non superiore a € 150) da parte dei soggetti iscritti al (nuovo) Sportello unico per le importazioni (IOSS).

Ravvedimento speciale violazioni tributarie

Versamento di quanto dovuto (a titolo di imposta, interessi e sanzione pari a 1/18 del minimo) in unica soluzione / prima rata per la regolarizzazione (c.d. “ravvedimento speciale”) delle violazioni riferite alle dichiarazioni relative al periodo d’imposta in corso al 31.12.2021 e periodi d’imposta precedenti.

Sanatoria irregolarità formali

Versamento prima rata di quanto dovuto (€ 200 per periodo d’imposta) per la sanatoria delle irregolarità formali commesse fino al 31.10.2022.

Regolarizzazione omessi versamenti rate istituti definitori

Versamento di quanto dovuto (a titolo di imposta) in unica soluzione / prima rata per la regolarizzazione dell’omesso / insufficiente versamento delle somme dovute a seguito di alcuni istituti definitori (accertamento con adesione / acquiescenza degli avvisi di accertamento, rettifica e liquidazione, reclamo e mediazione ex art. 17-bis, D.Lgs. n. 546/92, conciliazione ex artt. 48 e 48-bis, D.Lgs. n. 546/92).

Per ulteriori dettagli o approfondimenti rivolgersi a:

Studio Perrucchini Ronzoni & Partners
Passaggio Canonici Lateranensi 1
24121 Bergamo
Tel 035 216100 – Fax 035 249927
luca.ronzoni@sinapsisrl.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *