assunzioni-per-studenti-o-laureati-in-infermieristica-e-nelle-restanti-professioni-sanitarie-per-sorveglianza-sanitaria-anti-covid-polemiche-a-piacenza.

Si cercano Studenti o Laureati in Infermieristica e nelle restanti Professioni Sanitarie per sorveglianza sanitaria anti-Coronavirus. Polemiche a Piacenza.

La Fase 3 della Pandemia da Coronavirus è in procinto di essere avviata e le aziende sanitarie corrono ai ripari. Lo fa anche l’AUSL di Piacenza che ha appena emanato un bando d’urgenza per il conferimento di incarichi di collaborazione occasionali o in libera professione per attività di sorveglianza sanitaria relativamente all’Emergenza in essere.

Ecco il bando.

PROCEDURA D’URGENZA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE, OCCASIONALI O LIBERO PROFESSIONALI PER ATTIVITA’ DI SORVEGLIANZA SANITARIA, IN RELAZIONE ALLA SITUAZIONE DI EMERGENZA SANITARIA CONNESSA AL VIRUS COVID-19.

Per chi volesse candidarsi: LINK.

Con l’avvio della Fase 3 dell’Emergenza sanitaria COVID-19, l’Azienda USL di Piacenza ha ritenuto di attivare un protocollo di sicurezza finalizzato a ridurre, per quanto possibile, la diffusione del virus, prevedendo una procedura che consenta di aumentare la rete di sorveglianza, attraverso un’attività di triage telefonico ai pazienti che presentino sintomi influenzali, così da evitare il più possibile che questi debbano recarsi personalmente presso gli studi sul territorio o nei servizi sanitari come PS e Continuità Assistenziale. L’obiettivo è quello di ridurre al minimo le occasioni di contatto tra pazienti che presentano sintomi compatibili con un sospetto di una affezione respiratoria di probabile origine virale per Covid-19 da Coronavirus e altri pazienti.

Pertanto, in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 68/2020, dalla data odierna, sei agosto 2020 e sino al 31 AGOSTO 2020, questa Azienda emette il presente bando per il conferimento di incarichi di lavoro autonomo per attività di SORVEGLIANZA SANITARIA, attraverso triage telefonico, che potrà essere anche da remoto al proprio domicilio, rivolto ai pazienti che presentino sintomi compatibili con il COVID 19.

Il presente bando è rivolto a:

• Laureati o studenti iscritti dal secondo anno in avanti di corso universitario per conseguimento di una Laurea in una delle professioni sanitarie (infermieristiche e ostetriche, sanitarie-riabilitative, tecnico-sanitarie, tecniche della prevenzione)
• Laureati o studenti iscritti dal secondo anno in avanti di corso di laurea in Medicina e Chirurgia
• Laureati o studenti iscritti dal secondo anno in avanti di corso di laurea in Biologia, Chimica,
Farmacia

La candidatura potrà essere presentata anche da professionisti delle suddette categorie in quiescenza.
I candidati interessati potranno inserire la propria candidatura collegandosi al BANDO corrispondente al profilo in oggetto, pubblicato sul sito web aziendale: www.ausl.pc.it – Sezione “Assunzioni e Collaborazioni” – “Proposte di Collaborazione” – “RAPPORTI DI LAVORO AUTONOMO” – “Avvisi di indizione di procedure comparative IN CORSO” – e cliccando sulla sezione evidenziata in azzurro. Il modulo di candidatura dovrà essere compilato in ogni sua parte e dovrà essere allegato un curriculum vitae aggiornato e una copia di valido documento d’identità.

Il candidato dovrà allegare alla domanda un curriculum vitae aggiornato, che, come prescritto dall’art. 10 comma 8 lett. D del D.Lgs. 14.03.2013 n. 33, dovrà essere redatto in conformità al vigente modello europeo, avendo cura di omettere i dati personali (es: data e luogo di nascita, residenza, numeri telefonici, indirizzi di posta elettronica, indirizzi e-mail, codice fiscale, fotografia ecc.), in ossequio a quanto previsto dalla vigente normativa in tema di protezione di dati personali di seguito dettagliatamente richiamata.
In applicazione del D. Lgs. 198/2006 e degli artt. 7 e 57 del D. Lgs. 165/2001 è garantita parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.

REQUISITI SPECIFICI DI AMMISSIONE

I candidati dovranno dimostrare di essere in possesso di conoscenze di base del lessico medico.

E’ prevista la possibilità di una prova colloquio volta a verificare l’idoneità a ricoprire l’incarico in questione.

Il candidato non deve essere attualmente dipendente del Servizio Sanitario Nazionale o di altra Pubblica Amministrazione.

Per i cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea, è necessario allegare regolare permesso di soggiorno in corso di validità.

Non trattandosi di procedura concorsuale, non trovano applicazione le disposizioni relative alle riserve a favore di determinate categorie di lavoratori (L. n. 68/1999, L. n. 537/1993, L. n. 574/1980).

PROCEDURA

1. I competenti uffici dell’Azienda USL di Piacenza alla scadenza del bando acquisiranno i nominativi dei soggetti che avranno presentato la candidatura, li contatteranno telefonicamente e avvieranno le pratiche preliminari all’inizio della prestazione lavorativa, previo eventuale colloquio.

2. In considerazione dell’urgenza di provvedere al conferimento dell’incarico, saranno prese in considerazione solo le candidature con disponibilità all’immediato inizio della prestazione lavorativa. La priorità nel conferimento dell’incarico sarà stabilita con riferimento ai tempi di inizio della prestazione lavorativa.

3. L’Amministrazione si riserva la possibilità di conferire un incarico di cococo, di natura occasionale e temporanea ovvero un incarico libero-professionale – che in nessun caso configureranno un rapporto di lavoro subordinato alle dipendenze dell’Azienda USL di Piacenza – ai soli soggetti che hanno presentato la candidatura e che saranno giudicati idonei in sede di visita preventiva ex art. 41 D. Lgs. 81/2008, volta all’accertamento di incondizionata idoneità fisica specifica alle mansioni del profilo professionale a bando.

4. Prima dell’immissione in servizio i candidati idonei dovranno frequentare un corso di formazione a distanza sul tema della sorveglianza sanitaria.

5. A fronte dell’erogazione delle prestazioni suddette è previsto un compenso orario di € 18,00 omnicomprensivo, per un massimo di 36 ore settimanali.

6. La copertura assicurativa per infortuni e responsabilità civile è a carico del collaboratore.

7. La durata dell’incarico e l’impegno orario verranno concordate tra l’Azienda e il collaboratore a
seconda della disponibilità manifestata e del perdurare delle necessità sanitarie ed assistenziali.

INFORMATIVA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell’espletamento della procedura verranno trattati nel rispetto del D.Lgs. n. 196/03 per le parti ancora valide, in quanto non in contrasto con il Reg. UE 2016/679 (Regolamento europeo per la protezione dei dati personali), che costituisce attualmente il riferimento normativo fondamentale in materia. La presentazione della candidatura implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’ufficio preposto alla conservazione delle candidature e all’utilizzo delle stesse.

Per le informazioni necessarie, gli aspiranti potranno rivolgersi all’U.O. Risorse Umane dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza – Via Anguissola, 15 -Tel. 0523/398708-8703.

Per chi volesse candidarsi: LINK.

L’articolo Assunzioni per Studenti o Laureati in Infermieristica e nelle restanti Professioni Sanitarie per sorveglianza sanitaria anti-Covid. Polemiche a Piacenza. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *