annega-in-piscina,-ma-i-medici-lo-contano-come-morto-covid:-era-positivo-asintomatico

Annega in piscina, ma i medici lo contano come morto Covid: era positivo asintomatico

Roma, 19 lug — Ogni giorno il ministero della Salute e mass media vari snocciolano, a mo di macabro rosario, il numero dei decessi per Covid: sempre tanti, sempre sopra la media del resto d’Europa e del mondo, morti dell’unica malattia sul territorio nazionale di cui ci viene implacabilmente proposto il bollettino. Il dubbio che si tratti spesso di morti con il Covid e non per Covid viene periodicamente sollevato e periodicamente viene affossato, silenziato, smentito. Il dubbio che si tendano a includere i decessi per altre patologie ma con la presenza di un tampone positivo in un soggetto asintomatico, del resti, è confermato dalle testimonianze di medici come Bassetti e da numerosi casi che punteggiano la cronaca.

Muore annegato ma per i medici è deceduto per Covid

L’ultimo caso che conferma le ombre gettate sulla trasparenza dei dati in materia di decessi Covid viene dall’Emilia Romagna: Diongue Madiaye, 21 anni, di origine senegalese, annegato a causa di un malore dopo essersi tuffato in piscina, è finito tra gli undici decessi classificati per il virus «così come previsto dalla modalità di gestione nazionale dei dati», perché «rientra nel computo, anche se la sua positività è stata diagnosticata dopo la sua morte, dovuta ad altra causa». Il povero Diongue, evidentemente asintomatico, non sapeva nemmeno di aver contratto il Covid, ma per la sanità regionale rientra nella conta delle vittime Covid, assieme ai morti delle terapie intensive.

Un sistema funzionale al terrore

E’ chiaro che un sistema del genere finisce per tenere accesa la fiammella del terrore e dell’allarmismo tanto cari a Speranza e ai suoi sodali (Ricciardi e Cartabellotta per citarne due). I quali ogni giorno agitano come grimaldello il ricatto morale del numero di morti «da inizio pandemia», che ormai hanno sfondato il muro dei 170mila in due anni. Non vuoi indossare la mascherina, non vuoi vaccinarti, non vuoi distanziarti? Ricordati dei morti. I quasi 400mila deceduti per tumore dell’ultimo biennio, — molti passati a miglior vita per carenze negli screening preventivi e nelle cure, affossati dall’emergenza Covid — ringraziano. 

Cristina Gauri

L’articolo Annega in piscina, ma i medici lo contano come morto Covid: era positivo asintomatico proviene da Il Primato Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.