Ad aprile iniziano le riprese di House of the Dragon, lo spin-off di GOT

ad-aprile-iniziano-le-riprese-di-house-of-the-dragon,-lo-spin-off-di-got

House of the Dragon: finalmente è arrivata la conferma ufficiale sulla prima serie spin-off de Il Trono Di Spade tratta dall’universo de Le Cronache Del Ghiaccio e Del Fuoco a diventare realtà.

Nella giornata di martedì 29 ottobre 2019 WarnerMedia ha reso noto di avere ordinato una prima stagione di House of the Dragon, lo spin-off prequel di Game of Thrones ambientato treceno anni prima degli eventi della serie madre, e incentrato sulla Casata dei Targaryen. La destinazione di House of the Dragon non è più HBO bensì HBO Max, piattaforma streaming che ha esordito lo scorso maggio negli Stati Uniti.

Si tratta del primo progetto televisivo spinoff de Il Trono Di Spade a ricevere il via libera da parte di HBO. Nei mesi scorsi è stato girato l’episodio zero di un’altra serie prequel spin-off ambientata millenni prima di GOT e incentrata sugli Estranei, che si vociferava essere intitolato The Long NightBloodmoon. Il progetto non ha convinto i dirigenti di HBO che hanno deciso di scartare la possibile serie.

House of the Dragon quando esce: nel 2022

game of thrones 8x04 anticipazioni daenerys. Credits: HBO
Credits: HBO

House of the Dragon: il prequel di GoT sui Targaryen debutterà a tre anni dalla fine della serie originale.

Secondo il presidente della programmazione della rete HBO Casey Bloys, House of Dragon uscirà nel corso del 2022. Dal palco della conferenza tenutasi in occasione del press tour invernale della Television Critics Association, mercoledì 15 gennaio 2020 Bloys ha confermato che si aspetta che il prequel debutti nel 2022, e che è ancora troppo presto per ipotizzare una finestra di uscita più precisa di questa.

continua a leggere dopo la pubblicità

Trattandosi di un progetto commissionato nell’ottobre 2019, la serie prequel di Game of Thrones tratta da Fuoco e Fiamme è ancora negli stadi preliminari di lavorazione. Le riprese prendono il via nel mese di aprile 2021, come confermato da Casey Bloys, presidente dei contenuti di HBO e HBO Max, in un’intervista a TVLine.

Se c’è una cosa che WarnerMedia ha dimostrato rifiutando il pilot della serie sugli Estranei è che, per quanto riguarda i prossimi progetti spin-off de Il Trono Di Spade, non c’è alcuna fretta: meglio la qualità della quantità.

WarnerMedia si giocherà il lancio di House of Dragon saltando a piè pari il 2021, anno in cui Amazon debutterà ben due serie fantasy tratte da celebri saghe letterarie. La tanto attesa serie televisiva de Il Signore Degli Anelli, già rinnovata per la seconda stagione, e quella tratta da The Wheel of Time.

Dove vedere House of the Dragon in Italia

House of the Dragon, la title card della serie. Credits: HBO, WarnerMedia.
House of the Dragon, la title card della serie. Credits: HBO, WarnerMedia.

Con ogni probabilità House of the Dragon approderà nel nostro Paese su Sky Atlantic: risale al 30 ottobre 2019 la notizia del rinnovo della partnership pluriennale tra il gruppo Sky e WarnerMedia, gruppo che include HBO, Turner e Warner Bros. I clienti di Sky e NOW TV continueranno a godere dei pluripremiati contenuti di HBO (e quindi anche di quelli originali realizzati per la piattaforma streaming HBO Max) e dei canali Turner.

Alla luce della riconferma di questo accordo, saranno i canali Sky a veicolare anche alcune delle produzioni originali per HBO Max in Europa nei Paesi in cui Sky è attivo ovvero Regno Unito, Germania e Italia. L’estensione di questo sodalizio ricomprende un nuovo accordo che prevede la coproduzione di Sky Studios e HBO Max su un maggior numero di contenuti originali.

House of the Dragon cast: attori e personaggi

L'attore Paddy Considine, Credits: Frazer Harrison/Getty Images.
L’attore Paddy Considine, Credits: Frazer Harrison/Getty Images.

continua a leggere dopo la pubblicità

Sarà l’attore inglese Paddy Considine a portare in scena Re Viserys Targaryen nella serie House of the Dragon per HBO Max.

Considine è stato visto recentemente nel ruolo da co-protagonista di Claude Bolton in The Outsider, e nei panni di Mr Martin in The Third Day: entrambe le serie sono produzioni HBO.

Nella prima stagione della serie di George R.R. Martin, Ryan Condal e Miguel Sapochnik, Considine interpreta Re Viserys Targaryen, scelto dai signori di Westeros per succedere al Vecchio Re, Jaehaerys Targaryen, al Grande Consiglio di Harrenahal. Descritto come un brav’uomo, gentile e disponibile, Viserys ambisce soltanto a portare avanti il lascito del padre. Talvolta, i grandi sovrani non sono necessariamente delle brave persone.

Olivia Cooke (Sound of Metal) interpreta Alicent Hightower, la figlia di Otto Hightower alias la Mano del Re, e la più avvenente donna nei Sette Regni. Cresciuta nella Fortezza Rossa, vicina al re e al suo circolo più intimo, possiede una grazia regale e un ottimo acume politico.

Matt Smith (The Crown) porta in scena il principe Daemon Targaryen, fratello più giovane di Re Viserys ed erede al trono. Un guerriero indomito e un cavalcatore di draghi, Daemon possiede il vero sangue del drago.

Emma D’Arcy (Truth Seekers) veste i panni della principessa Rhaenyra Targaryen, primogenita del re. Di puro sangue Valyriano, Rhaenyra è una calvacatrice di draghi. Nonostante abbia tutto ai suoi piedi, non essere nata uomo rappresenta un limite in quel tempo.

Per il ruolo di Lord Corlys Velaryon, alias il Serpente di Mare, che diventerà Mano della Regina Rhaenyra Targaryen, sarebbe in trattative Danny Sapani (Penny Dreadful).

House of the Dragon trailer: primo sguardo alla serie

continua a leggere dopo la pubblicità

Il teaser trailer di House of the Dragon ha esordito nel promo col quale HBO Max ha svelato tutte le sue uscite da qui al 2022. Lo trovate di seguito:



Che cos’è House of the Dragon

Concept art dei draghi in House of the Dragon. Credits: HBO.
Concept art dei draghi in House of the Dragon. Credits: HBO/WarnerMedia.

Si tratta di un prequel di Game of Thrones basato sul romanzo “Fire & Blood” di George R. R. Martin, pubblicato in Italia col titolo “Fuoco e Sangue” lo scorso 20 novembre 2019.

Il progetto di questa serie prequel sui Targaryen era stato inizialmente affidato a Bryan Cogman, produttore esecutivo di Game of Thrones, ed era uno dei cinque soggetti-prequel che HBO aveva commissionato nel 2017. Lo scorso aprile Cogman aveva confermato che la sua proposta per una serie prequel non avrebbe avuto seguito. Martin e Condal hanno ripreso in mano il soggetto per rielaborarlo, proponendo al network una nuova prospettiva editoriale. Attualmente Cogman è coinvolto in qualità di consulente alla produzione della serie de Il Signore degli Anelli di Amazon.

In occasione dell’annuncio, HBO ha diffuso il primo teaser poster, accompagnato dalla tagline: “Fire Will Reign”, ovvero “Il Fuoco Regnerà”.

House of the Dragon Poster credits Game of Thrones Facebook
House of the Dragon Poster credits Game of Thrones Facebook

House of the Dragon trama: anticipazioni

continua a leggere dopo la pubblicità

Concept art dei draghi in House of the Dragon. Credits: HBO/WarnerMedia.
Concept art dei draghi in House of the Dragon. Credits: HBO/WarnerMedia.

La serie di cui HBO Max ha commissionato 10 episodi per la prima stagione è ambientata trecento anni prima degli eventi di Game of Thrones e racconta l’inizio del declino della Casata Targaryen.

Il romanzo a cui si ispira questa serie è “Fire & Blood”, il cui primo volume ha esordito lo scorso novembre. Ambientato trecento anni prima de Il Trono Di Spade, “Fuoco e Sangue” è una sorta di volume storico che raccoglie le cronache e la storia dei Targaryen a partire da quando si trasferì a Roccia del Drago la Casata, unica famiglia di signori dei draghi a sopravvivere al Disastro di Valyria.

Tra i protagonisti di Fuoco e Sangue troviamo Aegon il Conquistatore, fautore del trono di Spade: il romanzo raccoglie le gesta delle generazioni di Targaryen che hanno lottato per mantenere il trono fino alla guerra civile, conosciuta anche come danza dei draghi, che ha quasi distrutto la famiglia. La danza dei draghi sarebbe uno degli eventi fulcro dell’adattamento televisivo.

Firmano il progetto l’autore dei romanzi de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco George R. R. Martin assieme a Ryan Condal, co-creatore e produttore esecutivo di Colony. Gli showrunner della serie sono il regista Miguel Sapochnik e Ryan Condal, coinvolti anche in qualità di produttori esecutivi assieme a Martine  Vince Gerardis. Sapochnik è regista dell’episodio pilota, scritto da Condal, e di altri episodi della prima stagione.

Dietro la cinepresa si avvicendano anche Clare Kilner, Geeta V. Patel e Greg Yaitanes.

House of the Dragon streaming: dove la vedremo

Quanto a quale piattaforma streaming si aggiudicherà House of the Dragon, la faccenda si complica.

continua a leggere dopo la pubblicità

Negli Stati Uniti, la serie sarà disponibile in esclusiva su HBO Max, servizio di video on demand attualmente non disponibile al di fuori degli Stati Uniti.

Se HBO e Sky rinnoveranno la loro partnership estendendola al 2022, House of the Dragon in streaming in Italia sarà resa disponibile su NOW TV.

Se invece, come si vocifera, HBO Max si sta preparando a sbarcare in Europa entro la seconda metà del 2021, House of the Dragon potrebbe essere tra i primi titoli a esordire in tutto il mondo sulla piattaforma HBO Max, e non su Sky nei Paesi dove la pay-tv di Comcast è attiva quali Italia, Germania e Regno Unito.

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, nel sito puoi trovare tutte le notizie più importanti del giorno. Gran parte delle notizie pubblicate tramite un processo automatico sono prelevate da giornali online e siti verificati. Lo scopo di Notizie H24 è quello di avere una raccolta unica di tutte le notizie più importanti del giorno, così da poter dare più informazioni possibili al lettore in modo semplice. Le pubblicità presenti nel portale ci permettono di mantenere attivo il servizio.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie che vengono pubblicate?


Seguici tramite i nostri Social Network:


Piattaforma di Google News


Facebook