a-verona-c’e-una-piccola-pompei:-l’incredibile-scoperta

A Verona c’è una piccola Pompei: l’incredibile scoperta

Roma, 14 giu – All’improvviso uno scrigno. Un tesoro che mozza il fiato spuntato dal sottosuolo di Verona e che regala la sensazione di essere di fronte a una piccola Pompei. Nella città dell’Arena, uno degli anfiteatri romani con il miglior grado di conservazione al mondo, è emerso infatti uno straordinario complesso del II secolo. Gli scavi hanno portato alla luce murature affrescate, impianti di riscaldamento sia a pavimento che a parete, nonché pavimenti in cementizio decorati da tessere e crustae risalenti. Una scoperta avvenuta nell’interrato dell’ex Cinema Astra, in via Oberdan. A darne la notizia è la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio veronese che ha convocato una conferenza stampa per giovedì, finalizzata a fornire ulteriori dettagli su quanto rinvenuto.

A Verona una piccola Pompei

Secondo gli studiosi sembra che un incendio abbia messo fine alla frequentazione del luogo. Deduzione dovuta al ritrovamento di resti crollati dei soffitti e di un mobile di legno carbonizzato. Episodio che appunto evoca quanto accaduto a Pompei con l’eruzione del vulcano. “Un incendio sembra aver messo fine alla frequentazione del complesso“. Anche per questo oggi abbiamo di fronte “un ambiente che ha conservato intatti, nonostante la distruzione, i magnifici colori delle pareti affrescate risalenti al II secolo”.

Sempre a Verona, la scorsa settimana, gli archeologi hanno scoperto tre scheletri. Ritrovati all’interno dell’Arena, dalle prime analisi effettuati sarebbero riconducibili ad un adulto e a due adolescenti sui 16 anni. L’uomo adulto, secondo gli studiosi, sarebbe vissuto nel dodicesimo secolo. Deduzione ricavata da alcune monete rinvenute all’interno di un borsellino che aveva attaccato alla fibbia circolare. Stando alle analisi numismatiche si tratta di denari enriciani, monetazione della Zecca di Verona in circolazione appunto nel XII secolo.

Alessandro Della Guglia

L’articolo A Verona c’è una piccola Pompei: l’incredibile scoperta proviene da Il Primato Nazionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *