a-scuola-senza-cibo,-la-mensa-parte-in-ritardo-a-napoli:-sito-off-e-carenza-personale-ata-–-il-riformista

A scuola senza cibo, la mensa parte in ritardo a Napoli: sito off e carenza personale Ata – Il Riformista

I disservizi quotidiani…

Ciro Cuozzo — 28 Settembre 2022

A scuola senza cibo, la mensa parte in ritardo a Napoli: sito off e carenza personale Ata

Non solo la settimana di stop forzato per le elezioni politiche, unico caso in Italia. Gli alunni napoletani che frequentano le scuole elementari e dell’Infanzia non potranno per il momento accedere al servizio di refezione scolastica perché il sito è da tempo in manutenzione. La mensa per i piccoli alunni è in programma dal 3 ottobre ma quando mancano pochi giorni non c’è ancora nessuna comunicazione ufficiale.

“A noi è arrivata una circolare della scuola che ci chiedeva di affrettarci entro il 30 settembre a compilare la domanda” racconta un genitore al Riformista ma “il sito non funziona e non sappiamo cosa fare”. Sul portare del comune in effetti compare la scritta “Ci scusiamo per il disagio”. Anche perché prova ad accedere al portale “refezionenapoli.it/panel/simeal_login”, dove Simeal sta per Sistemi Innovativi per i servizi scolastici, non è consentito compilare la domanda per il servizio di refezione.

Oltre al disservizio tecnico c’è tuttavia un altro aspetto da analizzare e che, probabilmente, farà ulteriormente slittare l’avvio della refezione scolastica. Ad oggi, 28 settembre, il Provveditorato non ha ancora pubblicato i calendari relativi al personale Ata in attesa dell’incarico annuale. Circostanza questa che impedisce a buona parte delle scuole pubbliche nel comune partenopeo a non poter garantire l’orario prolungato per carenza di personale.

Con l’avvio della mensa, infatti, i piccoli alunni pranzano alle 12 per poi trattenersi a scuola anche fino alle 16. Senza un numero adeguato di collaboratori scolastici, molti istituti dovrebbero obbligare il personale Ata a veri e propri tour de force dalle 7.30 del mattino alle 5 del pomeriggio. Una situazione che lo stesso Comune guidato da Gaetano Manfredi, e nello specifico l’assessora alla Scuola, la professoressa Maura Striano, dovrebbero affrontare quanto prima. 

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall’ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.